giovedì,Aprile 18 2024

Progetto Valentia: «La Provincia di Vibo è stata una conquista storica e non può essere cancellata»

Il sodalizio fermamente contrario alla proposta della Lega di istituire la Città metropolitana di Catanzaro, che raggruppi anche i territori del Crotonese e Vibonese

Progetto Valentia: «La Provincia di Vibo è stata una conquista storica e non può essere cancellata»
La sede della Provincia di Vibo Valentia

«La Provincia di Vibo Valentia è stata una conquista storica che non può essere cancellata con un tratto di penna». A dirlo è Nicola Cortese, presidente di Progetto Valentia, rispondendo alla proposta della Lega di istituire la Città metropolitana di Catanzaro, che raggruppi anche i territori di Crotone e Vibo Valentia. In particolare, il direttivo catanzarese del Carroccio ha invitato a lavorare in questa direzione i parlamentari calabresi e la stessa Regione. Ma da parte di Progetto Valentia si leva un No convinto e fermo. [Continua in basso]

«La riforma degli enti locali effettuata con la legge 56/2014 – scrive in una nota Cortese – ha profondamente mutato l’assetto ordinamentale delle autonomie territoriali: sono state ridefinite le funzioni e le modalità di elezione degli organi provinciali ed istituite le città metropolitane di cui all’articolo 114 della Costituzione (dieci previste dalla legge, cui si aggiungono quelle istituite dalle regioni a statuto speciale), il cui sindaco è di diritto il sindaco del comune capoluogo. Le province hanno così assunto il ruolo di enti di area vasta e i relativi organi – il presidente della provincia ed il consiglio provinciale – sono divenuti organi elettivi di secondo grado; analogo impianto è seguito per il consiglio nelle città metropolitane».

Proprio a partire da ciò, Progetto Valentia osserva che la proposta della Lega «vada respinta con fermezza. Intanto Catanzaro non presenta alcun requisito previsti dalla Legge (numero degli abitanti della Città capoluogo e numero degli abitanti dell’area circostante); nel contempo vi è un profilo si servizi ai territori (Vibonese e Crotonese) che con la improbabile istituzione della città metropolitana di Catanzaro verrebbero inevitabilmente soppressi (dalla Prefettura alla Questura, ai servizi sanitari ed Asp, al medesimo consesso provinciale, al Tribunale). La Provincia di Vibo Valentia è stata una conquista storica che non può essere cancellata con tratti di penna, epilogo di un percorso identitario di un territorio autonomo per cultura e tradizione».

LEGGI ANCHE: Provincia di Vibo, è Corrado L’Andolina il nuovo presidente

Rilancio del Vibonese, la proposta di “Progetto Valentia”: istituire due corsi di laurea. Ecco quali e perché

Articoli correlati

top