“Fare! Con Tosi”, Davide Licata coordinatore cittadino

Il progetto del sindaco di Verona prende forma anche a Vibo Valentia. Il coordinatore provinciale Massara ha indicato Davide Licata, come responsabile cittadino del movimento. Nel frattempo il vice coordinatore provinciale Staropoli lancia la raccolta firme per l’inasprimento delle pene per i reati di furto e rapina

0
3

Il progetto del sindaco di Verona prende forma anche a Vibo Valentia. Il coordinatore provinciale Massara ha indicato Davide Licata, come responsabile cittadino del movimento. Nel frattempo il vice coordinatore provinciale Staropoli lancia la raccolta firme per l’inasprimento delle pene per i reati di furto e rapina

La recente iniziativa con Tosi a Vibo
Informazione pubblicitaria

Il movimento “Fare! con Tosi” si struttura a Vibo Valentia. A maggio è avvenuto il lancio della sezione di Vibo, definita “Faro”, alla presenza dello stesso sindaco di Verona Flavio Tosi, il leader del movimento omonimo.

Informazione pubblicitaria

Il coordinatore provinciale Costantino Massara ha proceduto alla prima nomina, individuando come coordinatore cittadino il direttore dell’Accademia di belle arti Fidia di Stefanaconi, Davide Licata. Massara si è detto «molto orgoglioso di questa nomina, che rappresenta il punto di partenza del movimento sul territorio provinciale, con l’obiettivo di espandersi in maniera rapida».

C’è solo un modo per crescere, ovvero «impegnandosi attivamente sul territorio e coinvolgendo gli interessati in iniziative concrete e in linea con i nostri principi, ideali e soprattutto con il nostro programma» ha aggiunto.

Un progetto politico che ha trovato un riscontro positivo, anche in occasione della visita del leader del movimento, arrivato due mesi fa in città per spiegare gli obiettivi e dettare le linee guida, lontane dal populismo e improntate sulla concretezza delle azioni.

VIDEO | Tosi a Vibo per tracciare la rotta di “Fare” in Calabria

«Siamo pronti a batterci per ridurre gli sprechi di denaro pubblico e per abbassare le tasse, per il federalismo, per ridurre la burocrazia, per dare lavoro e speranza ai giovani, per garantire più sicurezza nelle nostre città. C’è bisogno di un’Italia con meno ingiustizie e più efficienza. Urlare non serve a nulla, serve Fare!», ha detto Tosi in quell’occasione.

Nel frattempo il vice coordinatore Carlo Staropoli invita alla firma della petizione del Pdl relativa a furti e rapine in abitazioni e negozi, ritenendo che «un adeguato livello di sicurezza rappresenti non solo un diritto, ma anche un fattore determinante per lo sviluppo sociale ed economico del territorio. Specie nel Vibonese, dove, nell’ultimo periodo, diversi sono stati i casi di furti e rapine in abitazioni e servizi di commercio».

La petizione va di pari passo con il progetto di legge presentato dalla senatrice Bisinella che invoca “il carcere immediato e zero sconti di pena” per chi si rende responsabile dei “reati di furto e rapina in abitazioni ed esercizi commerciali”.