mercoledì,Maggio 29 2024

Il Pd di Vibo guarda al futuro, Di Bartolo: «Amministrative? Serviranno scelte chiare, la città chiede cambiamento»

INTERVISTA | Il segretario provinciale evidenzia le criticità affrontate dal territorio, dai temi del lavoro alla sanità: «I giovani vogliono avere la possibilità di scegliere se investire qui il loro futuro o andare via»

Il Pd di Vibo guarda al futuro, Di Bartolo: «Amministrative? Serviranno scelte chiare, la città chiede cambiamento»
Pd Vibo, il segretario Giovanni Di Bartolo

Il ruolo della politica, i problemi atavici di Vibo e provincia, il lavoro che non c’è e un’emergenza sanitaria che continua a ripercuotersi negativamente sul diritto alla salute dei cittadini. E poi ancora i temi dell’autonomia differenziata e uno sguardo verso le elezioni amministrative che interesseranno la città. Questi e molti altri gli argomenti affrontati da Giovanni Di Bartolo, giovane segretario provinciale del Partito democratico di Vibo Valentia, che ha risposto ad alcune domande.

Partiamo dai problemi che la provincia e la città devono affrontare. Quali sono, secondo il Pd di Vibo, gli argomenti che devono stare al centro dell’agenda politica?

«Occorre ridisegnare la strategia di sviluppo complessiva di questo territorio attraverso l’ascolto, il coinvolgimento e il sostegno delle persone. Per fare questo è necessario avere sguardo lungo, idee chiare e schierare in prima linea persone credibili e in grado di marcare una netta discontinuità col passato».

La politica secondo lei sta dando risposte ai giovani vibonesi? In termini di lavoro, formazione, prospettive future?

«Credo non sia stato fatto abbastanza. Investire sulla formazione rimane una priorità. Anche l’Europa spinge su questa linea ma il Governo continua a non crederci veramente. C’è una carenza diffusa di personale qualificato nella pubblica amministrazione. Lo sblocco del turnover e un piano di assunzioni sono due azioni fondamentali. In Calabria i giovani vogliono avere la possibilità di scegliere, al pari di altre regioni, se investire qui il loro futuro o se andare via. È sufficiente leggere il rapporto tra occupati e pensionati elaborato da “Il Sole 24 Ore” oppure gli studi demografici più recenti per comprendere che alle nostre latitudini è di fatto negato alle nuove generazioni il diritto di restare».

Vibo e la sanità, quali sono gli interventi più urgenti secondo i dem? Da dove ripartire per il risanamento del sistema sanità?

Il progetto del nuovo ospedale di Vibo Valentia

«Come dicevo c’è un tema che riguarda il reclutamento del personale, in particolare in ambito sanitario. La medicina ospedaliera è rimasta progressivamente priva di figure specialistiche e di strumenti adeguati. È necessario rilanciare investimenti strutturali e nuovi modelli di organizzazione. Priorità assoluta è la realizzazione del nuovo ospedale di Vibo Valentia. Altre criticità sono le liste d’attesa e la mobilità sanitaria, sia fuori regione sia verso altre province calabresi, che comporta un danno economico e un disagio per gli utenti. È fondamentale riorganizzare la medicina del territorio, a partire dall’attuazione delle Aggregazioni funzionali territoriali e delle Unità complesse di cure primarie, ad oggi ferme ai blocchi di partenza, che potrebbero aiutare a rendere più efficace l’assistenza primaria e risolvere il problema della continuità assistenziale (c.d. guardia medica)».

Quello dell’autonomia differenziata è un tema assai dibattuto in ambito nazionale. Quale è la posizione del Pd Vibonese?

«Un rapporto sano tra Stato e autonomie locali – spiega Di Bartolo – non può prescindere da un percorso concreto per riequilibrare le differenze territoriali, anzitutto individuando i livelli essenziali delle prestazioni da finanziare e le risorse aggiuntive necessarie per organizzare i servizi nelle aree in cui non esistono. L’esatto contrario della proposta attualmente portata avanti dal Governo, nel silenzio dei rappresentanti istituzionali del centrodestra locale».

Un ultimo passaggio non poteva che riguardare il futuro amministrativo di Vibo città. Quale sarà il ruolo del Pd alle prossime elezioni comunali?

«Registro un fermento molto positivo nella cittadinanza che va alimentato nel segno dell’ascolto e del massimo coinvolgimento. Allo stesso tempo il lavoro svolto dall’autorità giudiziaria – premesso che le responsabilità penali andranno accertate in sede processuale – sta facendo emergere la ricostruzione di importanti settori del tessuto economico e sociale compromessi. In questo quadro assai complesso – conclude l’esponente dem – la federazione provinciale e la segreteria regionale saranno interessate a costruire per Vibo Valentia una proposta politica e amministrativa connotata da scelte chiare, rigorose, aggregando le migliori energie disponibili e interpretando quel desiderio di cambiamento profondo che la città fortemente vuole».

LEGGI ANCHE: Il Corsivo | Le inconcludenze di Mangialavori ed il vero obiettivo delle sue dichiarazioni

Pd Calabria, nominati i componenti della nuova segreteria regionale

Articoli correlati

top