martedì,Aprile 23 2024

Autonomia differenziata, Di Bartolo (Pd Vibo): «Silenzio dagli amministratori locali di centrodestra»

Intervento del segretario provinciale dem dopo il parere favorevole del governatore Occhiuto al ddl Calderoli nella Conferenza Stato-Regioni

Autonomia differenziata, Di Bartolo (Pd Vibo): «Silenzio dagli amministratori locali di centrodestra»
Il segretario provinciale del Pd Giovanni Di Bartolo

«Il disegno di legge sull’autonomia differenziata presentato dal ministro Calderoli è stato approvato in Conferenza Stato-Regioni con il voto contrario dei presidenti delle regioni Campania, Emilia-Romagna, Toscana e Puglia. È pesante il silenzio della maggioranza regionale e degli esponenti nazionali del centrodestra calabrese, dopo il voto favorevole del presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto». Lo afferma in una nota il segretario provinciale del Partito democratico di Vibo Valentia Giovanni Di Bartolo, che aggiunge: «Nessuna presa di posizione è stata, inoltre, registrata da parte di amministratori locali di centrodestra. Gli stessi, prenditori dei voti dei calabresi, rimangono ora indifferenti di fronte all’assegno in bianco che porta la firma del presidente Occhiuto». [Continua in basso]

E ancora, sottolinea Di Bartolo: «È necessaria un’operazione verità, non più rinviabile, per fare i conti con il meccanismo del federalismo fiscale che negli ultimi dieci anni ha sottratto centinaia di miliardi di euro alle regioni meridionali, negando diritti sociali e civili a oltre venti milioni di persone. La definizione dei livelli essenziali delle prestazioni e dei servizi – da garantire sulla base delle effettive esigenze dei territori attraverso strumenti e risorse adeguate – è un punto di primaria importanza rimasto ancora drammaticamente inattuato. È su questi argomenti che intendiamo proseguire la nostra azione sui territori e nelle sedi istituzionali, per portare le ragioni della crescita e dello sviluppo del Sud al centro dell’agenda politica».

Articoli correlati

top