lunedì,Marzo 4 2024

Carenza idrica a Nicotera, Macrì (Lega): «Un problema che sta minando la qualità della vita»

L'esponente del Carroccio in Consiglio comunale: «Si tratta una violazione dei nostri diritti fondamentali, l’acqua potabile è un bene essenziale per la vita di tutti»

Carenza idrica a Nicotera, Macrì (Lega): «Un problema che sta minando la qualità della vita»
Antonio Macrì

«L’interruzione continuativa del servizio idrico è un problema che sta minando la qualità della vita di molti di noi. È giunto il momento di esprimere apertamente ilnostro discontento nei confronti dell’amministrazione Marasco». Così il consigliere della Lega del Comune di Nicotera Antonio Macrì. «Per troppo tempo – continua l’esponente del Carroccio – i cittadini hanno dovuto fare i conti con guasti frequenti, scarso flusso d’acqua e addirittura interruzioni prolungate del servizio idrico. Questo non è solo un disagio quotidiano, ma una violazione dei nostri diritti fondamentali, l’acqua potabile è un bene essenziale per la vita di tutti. L’amministrazione deve sicuramente affrontare sfide complesse nell’erogare un servizio idrico efficiente in tutta la città. Tuttavia, ciò non giustifica l’assenza di una risposta adeguata e di soluzioni concrete. La mancanza di comunicazione trasparente e l’inerzia nell’affrontare questo problema sono diventate fonte di crescente frustrazione. Ho avuto l’opportunità di parlare con numerosi cittadini che hanno condiviso le loro esperienze personali e le difficoltà che incontrano a causa di queste interruzioni. Gli anziani e le famiglie con bambini piccoli sono particolarmente vulnerabili, mentre le attività commerciali ne risentono in modo significativo. Non possiamo più permettere che questa situazione continui. L’acqua – prosegue il consigliere comunale – è un diritto fondamentale e il suo accesso non dovrebbe mai essere messo in discussione. È essenziale che si prendano misure immediate per affrontare questi problemi. Questo significa investire in manutenzione preventiva, modernizzare l’infrastruttura e migliorare la comunicazione con i cittadini. Inoltre, è necessario coinvolgere la comunità nella ricerca di soluzioni sostenibili a lungo termine. Il nostro messaggio è chiaro: non possiamo più tollerare l’indifferenza e la negligenza dell’amministrazione Marasco riguardo a questo problema critico. Chiediamo azioni immediate e tangibili per ripristinare un servizio idrico affidabile e garantire il nostro diritto all’acqua. È il momento – conclude Macrì – di unire le voci dei cittadini per un cambiamento positivo e sostenibile».

LEGGI ANCHE: Nicotera, Staropoli all’attacco dell’assessore Massara: «Inadeguata la gestione del turismo»

No ad Arrical, la Regione commissaria due Comuni del Vibonese

Nicotera, ecco le previsioni di entrata dei proventi delle sanzioni per violazioni al Codice della strada

Articoli correlati

top