martedì,Giugno 18 2024

Comunali a Vibo, Colelli: «Ha prevalso la maturità, Romeo sostenuto da una larga coalizione»

Il segretario cittadino del Pd: «Siamo tanti ma non tutti» e lancia l'ennesimo messaggio all'ex primario Mimmo Consoli : «Questa è casa sua»

Comunali a Vibo, Colelli: «Ha prevalso la maturità, Romeo sostenuto da una larga coalizione»
Il Comune di Vibo e nei riquadri Francesco Colelli ed Enzo Romeo
Enzo Romeo

“Siamo stati in ecumenico silenzio per mesi sulla questione comunali ma abbiamo sempre lavorato per perseguire un percorso unitario”. Ad affermarlo è Francesco Colelli, segretario cittadino del Pd, in relazione agli ultimi atti di quello che si può definire un “travagliato dialogo” del tavolo progressista per convergere sul nome di Enzo Romeo quale candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative della città capoluogo. “Non basta parlare di “unità” per raggiungerla, – ha proseguito Colelli – bisogna perseguirla, giorno dopo giorno, con un lavoro certosino e costante. I “guastatori” ci sono stati? Forse sì, ma importa poco, se hanno giocato hanno perso, perché la maturità politica ha prevalso su ogni tentativo di delegittimazione e di rottura. Maturità dimostrata da tanti, soprattutto da chi ha avuto il coraggio di cambiare percorso, anche a costo di essere criticato. A Riccardo Tucci e Antonio Lo Schiavo, personalmente, devo tanto, perché anche nei momenti più duri e complicati hanno comunque lavorato per un percorso unitario, salvaguardando, prima di tutto, i rapporti personali cosa che, in alcune fasi, non era affatto facile”. Il segretario cittadino del Pd precisa che “ad alcuni forse devo delle scuse, da altri forse qualche scusa la dovrei anche ricevere ma non fa nulla. Ora siamo tanti ma non tutti – prosegue – penso ad esempio, a soggetti politici come il dottore Mimmo Consoli, verso il quale nutro una stima grandissima e che non riuscirei a pensare in nessuna altra area che non sia quella progressista, semplicemente perché questa è casa sua e del suo supporto di idee e contenuti nessuno ne vuole fare a meno. A Fortunato Petrolo e ai compagni di sinistra italiana devo dire poco, ci sono stati sin dal primo momento e ci hanno sempre creduto”. Per l’esponente dem “oggi il centro sinistra è unito ed ha un candidato, quel candidato si chiama Enzo Romeo. In pochi ci credevano. Tanti speravano che le divisioni continuassero. Li abbiamo smentiti e forse stupiti. Il vero grazie lo devo al mio partito, che finalmente ha cambiato metodo, che non è più un partito asservito ai potentati dei singoli ma è diventato una comunità politica di uomini e donne senza padroni. Vitale è stata l’opera del partito regionale con il segretario regionale Nicola Irto e del responsabile organizzazione Giuseppe Peta che hanno dimostrato che, i processi, non vanno dominati, vanno capiti e sostenuti, corretti ma sostenuti. Oggi Enzo Romeo è in campo con una coalizione larga che può continuare a crescere. L’avversario è chi ha distrutto questa terra, con decenni di malgoverno. Vibo merita di meglio e il fronte progressista c’è e sarà unito”.

LEGGI ANCHE: Comunali a Vibo, Umanesimo sociale: «Il Pd non ci ha voluto nella coalizione»

Comunali, Progetto Vibo Valentia: «Fieri e soddisfatti della coalizione progressista»

Comunali e provinciali a Vibo: il M5S si accoda al Pd e stringe un accordo politico-elettorale

Comunali a Vibo: dopo mesi di “tira e molla”, Progressisti e M5S pronti a convergere su Romeo (Pd)

Comunali a Vibo: Umanesimo sociale e Lo Bianco si alleano e siglano un “Patto per la città”

top