lunedì,Maggio 20 2024

Elezioni comunali, Conte a Vibo per sostenere Romeo: «Progetto che ci soddisfa»

Il leader del Movimento Cinque Stelle ha fatto tappa in città. E sull’alleanza con il Pd in vista della tornata elettorale: «Il Movimento vuole essere coprotagonista e partecipe»

Elezioni comunali, Conte a Vibo per sostenere Romeo: «Progetto che ci soddisfa»
Enzo Romeo e Giuseppe Conte
Giuseppe Conte tra Enzo Romeo e il prefetto Paolo Giovanni Grieco

A Vibo Valentia, a differenza di altre realtà come, al momento, Bari, il campo largo tiene con Pd e M5S uniti nella coalizione di centrosinistra a sostegno della candidatura di Enzo Romeo, già presidente della Provincia di Vibo. «È stato costruito un progetto che ci soddisfa – ha spiegato oggi Giuseppe Conte, a Vibo per sostenere il candidato sindaco – per quanto riguarda gli obiettivi e la chiarezza dei progetti dei temi e quindi appoggiamo convintamente il candidato Romeo. Il Movimento 5 Stelle vuole essere coprotagonista assolutamente partecipe di questo progetto». Parlando della questione morale e del campo largo ha specificato: «Nel centrodestra stanno creando addirittura delle sacche di impunità, una giustizia a doppio regime, assolutamente morbida, coi guanti di velluto per quanto riguarda potenti, politici e imprenditori amici ed inflessibile con la gente comune. Vogliamo accettare questo? Assolutamente no». «Io – ha aggiunto Conte – non sacrifico nessun campo largo in nome della questione morale che è una premessa imprescindibile per un’azione politica che sia sana, concreta, efficace e deve riguardare tutte le forze politiche. Quindi perché associate la questione morale al campo largo? Ma perché, vi lascia indifferenti l’assoluta sordità e miopia del centrodestra sulla questione morale, sulla legalità sulla corruzione? Noi dobbiamo sfidare il centrodestra su questo terreno».

Giornalisti e attivisti del M5S in attesa di Giuseppe Conte

Quindi ha Giuseppe Conte ha tenuto a precisare che «il Movimento non è né il moralizzatore in casa altrui né il castigatore di nessuno. Semplicemente dobbiamo fare in modo che tutta la politica possa uniformarsi a livelli di legalità, di sensibilità per la lotta alla corruzione alla malavita organizzata, in modo costante, non episodico, e in modo capillare su tutto il territorio nazionale a tutti i livelli. Sono stufo di leggere che il M5S vuole prendere un punto in più del Pd o sta facendo una continua competizione sul Pd. Oggi, dalla Calabria, annuncio che se alle Europee supereremo il Pd non farò valere questo come motivo di leadership nei confronti del Pd”. La prima visita di Giuseppe Conte a Vibo è stata nella sede del Movimento Cinque Stelle su Corso Vittorio Emanuele III dove ha incontrato associazioni e sindacati. Presenti anche i parlamentari calabresi Riccardo Tucci e Anna Laura Orrico e il candidato alle prossime elezioni Europee Pasquale Tridico, oltre al sindaco di Catanzaro Nicola Fiorita. Al termine della riunione Conte ha incontrato pure il prefetto di Vibo Paolo Giovanni Grieco. Sulla guerra in Israele Giuseppe Conte ha invece sottolineato: “Dobbiamo lavorare insieme alla comunità internazionale per evitare questa spirale di azioni e di contro-azioni. Un escalation che rischia di portarci in guerra. Dobbiamo poi risolvere il problema di Gaza con lungimiranza e ragionevolezza per un orizzonte di pace e sicurezza che non può non passare dal fatto di avere due popoli e due Stati”.

LEGGI ANCHE: Il Corsivo | Comunali a Vibo: la metamorfosi del centrodestra che rischia di vincere al primo turno

Elezioni a Vibo, Luciano: «Sono le competenze professionali a fare la differenza nel gestire un Comune»

Comunali a Vibo, Umanesimo sociale chiude al centro e ai progressisti: «Profonda riflessione»

Articoli correlati

top