martedì,Giugno 18 2024

Dasà, anche l’ultimo dei non eletti rifiuta l’entrata in Consiglio. Il sindaco: «Andremo avanti in 10»

Giuseppe Brogna decide di non subentrare alla dimissionaria Anna Barba. Ma ora non ci sono più potenziali consiglieri per la surroga. Il primo cittadino Scaturchio non si mostra preoccupato: «L’attività amministrativa non subirà scossoni»

Dasà, anche l’ultimo dei non eletti rifiuta l’entrata in Consiglio. Il sindaco: «Andremo avanti in 10»
Il sindaco Scaturchio

«Non ci saranno riflessi negativi sull’attività politico-amministrativa, noi continueremo a lavorare con serenità per i prossimi due anni». Il sindaco di Dasà, Raffaele Scaturchio non mostra alcuna preoccupazione a seguito delle ultime dinamiche avvenute in seno al Consiglio comunale. Infatti, anche l’ultimo disponibile dei non eletti, Giuseppe Brogna (che nelle elezioni del 2021 aveva ottenuto con la lista civica Dasà insieme 12 preferenze) ha rifiutato di subentrare alla dimissionaria Anna Barba.

La compagine amministrativa proseguirà gli impegni con 10 rappresentanti (invece di 11) di cui 6 componenti della maggioranza (più il sindaco) e tre della minoranza: «Quella di Brogna è stata una scelta comprensibile, dettata da impegni lavorativi e familiari. Non sarebbe stato neanche facile, per una persona lontana dalla politica, innestarsi in corsa», aggiunge il primo cittadino. Dasà sarà chiamata ad una nuova tornata elettorale nella primavera del 2026: «Nel frattempo, anche con un uomo in meno, proseguiremo la nostra attività amministrativa. I cittadini possono stare sicuri – assicura il sindaco – non vi saranno mancanze».

Il primo passo indietro era stato quello di Domenico Scarmozzino, dopo la sua esclusione (con un provvedimento di polizia) dal ruolo di portantino nell’ambito delle manifestazioni religiose pasquali legate alla ‘Ncrinata di Dasà.  Quindi era stato sostituito da Bruno Corso entrato in surroga di Elena Altamura (che aveva rifiutato l’incarico). Nel frattempo si erano registrate le dimissioni del vicesindaco Barba. Da qui la possibile entrata di Giuseppe Brogna e il suo successivo diniego.

Articoli correlati

top