lunedì,Aprile 22 2024

Asp Vibo, «carenza» pure di amministrativi. Si reclutano da Catanzaro: ecco quanti

L’Azienda sanitaria provinciale, al fine di velocizzare le procedure per la copertura di posti vacanti negli uffici di Palazzo ex Inam, ha deciso di autorizzare l’utilizzo dell’unica graduatoria disponibile in ambito regionale

Asp Vibo, «carenza» pure di amministrativi. Si reclutano da Catanzaro: ecco quanti
La sede dell'Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia
Il commissario dell’Asp di Vibo Giuseppe Giuliano

Non si cercano soltanto medici specializzati o, addirittura, nuovi avvocati. L’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia sembra ormai avere una diffusa carenza di personale dipendente ad ogni livello. I vertici di Palazzo ex Inam – stante proprio la «grave carenza di personale amministrativo» – hanno, infatti, assunto in servizio a tempo pieno e indeterminato sei nuovi collaboratori amministrativi professionali, anche se l’Asp era stata autorizzata in origine a coprirne otto di posti. Questi ultimi arriveranno da Catanzaro. Sì, perché l’Azienda sanitaria di via Dante Alighieri ha chiamato in servizio mediante l’utilizzo della graduatoria relativa al concorso pubblico, per titoli ed esami, nel corrispondente profilo, approvata dall’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. L’incarico ai sei nuovi assunti è arrivato con delibera del commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale Giuseppe Giuliano, il quale ha proceduto, conformemente a quanto disposto dalla direzione aziendale, alla copertura dei suddetti sei nuovi incarichi di collaboratore amministrativo professionale, mediante appunto l’utilizzo della graduatoria dell’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio del capoluogo di regione. [Continua in basso]

I nuovi collaboratori assunti a partire da domani, 16 gennaio

La sede dell’Azienda sanitaria provinciale

«Tra i candidati idonei – scrive il massimo responsabile della sanità vibonese -, utilmente collocati, hanno formalmente comunicato la propria disponibilità ad un’assunzione a tempo pieno e indeterminato presso questa Azienda i concorrenti di seguito indicati: Claudio Calabretta, Fabrizio Ambrosio, Caterina Neri, Maria Chiara Vincelli, Alessia Borrello e Maria Ciambrone». Nella delibera commissariale si legge anche che i suddetti collaboratori amministrativi professionali saranno assunti presumibilmente a partire dalla giornata di domani, 16 gennaio 2023, mediante stipulazione di contratto individuale di lavoro a tempo pieno e indeterminato». Va detto che il commissario Giuliano ha accolto la proposta arrivata sulla sua scrivania da parte del direttore ad interim dell’Unità di gestione e sviluppo delle risorse umane e formazione Gianfranco Ielo. Quest’ultimo ha, infatti, ricordato al commissario che l’Azienda sanitaria vibonese che «è stata autorizzata alla copertura, a tempo pieno ed indeterminato, di complessivi otto posti di collaboratore amministrativo professionale, fatte salve eventuali ulteriori assunzioni, ad invarianza di spesa, per turn over».

Grave carenza di personale amministrativo

Il direttore ad interim dell’Unità di gestione e sviluppo delle risorse umane e formazione ha, quindi, evidenziato che, «stante la grave carenza di personale determinatasi nel tempo, relativamente al suddetto profilo professionale, la direzione aziendale, al fine di velocizzare le relative procedure di reclutamento, ha disposto, lo scorso 29 dicembre, l’utilizzo, per la copertura di sei posti, dell’unica graduatoria disponibile in ambito regionale, approvata dall’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. La stessa è stata trasmessa a inizio gennaio con i candidati idonei, utilmente collocati, che hanno formalmente comunicato la propria disponibilità ad un’assunzione a tempo pieno ed indeterminato: ossia – come detto – Claudio Calabretta, Fabrizio Ambrosio, Caterina Neri, Maria Chiara Vincelli, Alessia Borrello, Maria Ciambrone». Da qui il direttore Ielo ha chiesto al massimo responsabile della sanità vibonese di volere procedere, conformemente alla copertura a tempo pieno ed indeterminato di sei posti di collaboratore amministrativo professionale. Proposta accolta dal commissario Giuliano.

LEGGI ANCHE: Ambulatori del Vibonese: arriva l’incarico anche per neuropsichiatria infantile

Vibo, disagi e lunghe file a Moderata Durant per la scelta del medico di base

Ortopedia Vibo, con l’arrivo del nuovo anno l’Asp assume medici specializzandi

Sanità, l’Asp di Vibo proroga i contratti a tempo determinato: ecco tutti i profili interessati

Articoli correlati

top