giovedì,Febbraio 29 2024

L’Asp incontra i comitati ospedalieri di Vibo, Serra, Tropea e Nicotera

Il management dell'Azienda sanitaria ha avviato un confronto con i cittadini sul possibile modo di collaborare all'organizzazione e gestione delle criticità

L’Asp incontra i comitati ospedalieri di Vibo, Serra, Tropea e Nicotera
La sede dell'Asp di Vibo Valentia
L’ospedale civile “Jazzolino” di Vibo

“Parte una nuova e importante scommessa sulla strada della collaborazione tra Azienda sanitaria provinciale e cittadini, peraltro, destinata a dare una forte spallata all’inconcludente modo di esaminare e superare le gravi criticità della sanità vibonese. ll management dell’Asp di Vibo, diretto dal Commissario straordinario Generale Antonio Battistini, ha avviato un più avanzato e importante momento di confronto con i cittadini sul possibile modo di collaborare alla organizzazione e gestione delle criticità che avviliscono sistema ospedaliero e medicina territoriale che nasce sulla scorta dei più recenti incontri interlocutori volti a promuovere un nuovo modo di favorire un più ideale dialogo tra istituzione e gli stessi cittadini sulla disponibilità, costruendo più concreti percorsi di intesa”. Così l’associazione “Ali di Vibonesità”. “In questa direzione, martedì pomeriggio, una delegazione dei comitati ospedalieri di Vibo Valentia, Serra San Bruno, Tropea e Nicotera, firmatari, l’11 marzo scorso, del Patto per un nuovo modello culturale della tutela della salute nell’Asp di Vibo Valentia, guidata da Tony Bilotta presidente dell’Associazione “Ali di Vibonesità”, è stata ricevuta a Palazzo ex Inam, dal direttore sanitario aziendale Luigi Mandia al quale è stato chiesto di avviare un nuovo e più concreto confronto sulla grave problematica sanitaria denunciata ormai da un anno e mezzo a questa parte, ovvero da quando è sorto il Comitato pro Ospedali d’intesa con un gruppo di associazioni e che potrebbe essere concretizzato con l’approvazione di una nuova delibera sulla costituzione del Comitato consultivo degli utenti come stabilito dalle “Linee Guida per la elaborazione degli Atti Aziendali”.

Durante l’incontro è stato preso atto delle difficoltà e dei disagi che investono il sistema sanitario vibonese in tutte le sue articolazioni tenuto conto della straordinarietà del momento vacanziero che moltiplica in maniera considerevole la presenza nei punti di maggior sviluppo turistico, soprattutto le località marine per cui oggi diventa prioritario assicurare un impegno di adeguata portata a garanzia di sicurezza alla salute. Per cui è stato chiesto al management di stabilire un più efficace rapporto di collaborazione con i portatori di istanze che riguardano la emergenza sanitaria sul territorio, rimandando a settembre ogni iniziativa legata alla più vasta attenzione sulle carenze più complessive sia organiche che strutturali. L’associazione “Ali di Vibonesità” precisa che Luigi Mandia ha accolto con grande sensibilità e disponibilità l’appello assicurando la più piena disponibilità del management ed ha affermato “siamo qui con il commissario straordinario Generale Antonio Battistini e la dottoressa Elisabetta Tripodi invitati a spendere, nell’ambito delle nostre specifiche competenze, ogni energia e risorsa per garantire il più pieno diritto alla salute del cittadino. La collaborazione dei cittadini è importante e di sicuro effetto positivo e noi ci contiamo tantissimo. Crescerà il dialogo con i cittadini. L’impegno del sistema sanitario vibonese è estremamente ammirevole e va adeguatamente potenziato. Tutte le figure impegnate si stanno adoperando per rendere percorribile ogni esigenza del cittadino. C’è bisogno, però – ha osservato Luigi Mandia –  di sostanziali energie professionali che in questo particolare momento mancano e che comunque gradatamente arriveranno. Occorrerà avere pazienza e credere fortemente nel non facile lavoro quotidiano che le unità operative ed i servizi tutti svolgono con passione e talvolta anche tanti sacrifici”.

LEGGI ANCHE: Ali di Vibonesità a Battistini: «Sanità sempre più in difficoltà»

Ospedale Serra, il comitato al commissario Battistini: «La sanità necessita di una rianimazione»

Nicotera, l’associazione “Difesa diritti del territorio” organizza un incontro sulle problematiche della sanità

top