martedì,Aprile 16 2024

L’attacco di Tassone (Pd) al governatore Occhiuto: «Sta smantellando la sanità vibonese»

Il dirigente dem: «Gli ospedali di Serra e Tropea privati dei posti letto per acuti. Il tutto nel silenzio di deputati, consiglieri regionali e sindaci del centrodestra locale»

L’attacco di Tassone (Pd) al governatore Occhiuto: «Sta smantellando la sanità vibonese»
L'esponente dem Luigi Tassone e il governatore Roberto Occhiuto

«Il disegno è chiaro: smantellare l’offerta sanitaria in provincia di Vibo Valentia. E trovo grave che tutto stia avvenendo nel silenzio più assordante del centrodestra vibonese, deputati, consiglieri regionali, sindaci, amministratori locali che probabilmente hanno timore ad alzare la voce contro il loro capo politico». È quanto afferma Luigi Tassone, dirigente regionale del Pd, nonché già ex consigliere regionale e attuale consigliere comunale al Comune di Serra San Bruno. «In virtù di quanto previsto dal decreto 198/2023, rubricato “Modifica ed integrazione Dca 64/2016. Riorganizzazione della Rete ospedaliera della rete dell’emergenza urgenza e delle reti tempo dipendenti”, gli Ospedali di Serra San Bruno e di Tropea saranno ulteriormente depauperati, saranno privati dei posti letti per acuti che verranno assorbiti dal nuovo nosocomio di Vibo, con un conseguente rischio concreto di una loro definitiva chiusura. È chiaro, dunque, che la riorganizzazione della rete ospedaliera predisposta dal presidente Occhiuto vada assolutamente rivista. È evidente che queste scelte scellerate produrranno inevitabilmente un decremento dell’assistenza sanitaria in provincia di Vibo Valentia, dove le persone, in estrema sintesi, rischiano di non riuscire più a curarsi. E questo è inaccettabile».

«Così come inaccettabile è il silenzio di tutto il centrodestra vibonese, deputati, sindaci, consiglieri regionali, amministratori locali che hanno “paura” di opporsi al proprio capo politico. Serve una presa di coscienza netta, non possiamo permettere che la Sanità vibonese sia completamente cancellata. Al contrario – prosegue Tassone – è necessario reclutare nuovi medici. Si pensi che il servizio al Pronto Soccorso viene garantito dalla presenza dei medici cubani, che pur professionalmente validi, da soli e per svariati motivi, quello linguistico innanzitutto, non riescono a garantire la fine dei disagi. È fondamentale, quindi, che il presidente Occhiuto riveda le proprie scelte e la smetta di fare una continua campagna elettorale: i fatti, purtroppo, sono totalmente differenti da ciò che predica».

LEGGI ANCHE: Elisuperfici notturne, esclusi il Vibonese e il Crotonese. Tassone (Pd) a Occhiuto: «Sono figli di un dio minore?»

“Città attiva”: «Dall’elisoccorso ai posti letto allo Jazzolino, Vibo non viene considerata»

Esclusione di Vibo per l’elisoccorso notturno, la Pro loco: «Si utilizzi la piazzola atterraggio del porto»

Piano di sviluppo dei servizi sanitari: la situazione di strutture e personale nel Vibonese

Articoli correlati

top