Coronavirus, oltre mille casi attivi e un nuovo decesso nel Vibonese

Un 68enne di Pizzo è morto in ospedale a Catanzaro. A preoccupare ora è l’insorgenza di nuovi focolai come quello della piccola frazione Piani di Arena
Un 68enne di Pizzo è morto in ospedale a Catanzaro. A preoccupare ora è l’insorgenza di nuovi focolai come quello della piccola frazione Piani di Arena
Informazione pubblicitaria

Si aggrava il bilancio dei decessi causati dal coronavirus in provincia di Vibo Valentia. Nella giornata di ieri si è infatti registrato il 35esimo morto nel Vibonese. Si tratta di un uomo di 68 anni, di Pizzo, che da qualche giorno si trovava ricoverato in ospedale a Catanzaro visto l’aggravarsi delle sue condizioni.

Resta dunque alto il livello d’allerta sul territorio dove al momento si registrano più di mille casi attivi. A preoccupare, oltre al focolaio di Piscopio – dove negli ultimi 10 giorni si è pagato un tributo altissimo in termini di vite umane, con ben quattro decessi – sono ora i nuovi “fronti” del contagio. Come nella frazione Piani di Arena, dove, su una popolazione di appena 300 anime, si registrano 15 casi di positività tra test molecolari e antigenici e due ricoveri ospedalieri.  

Stando ai dati del bollettino regionale, in provincia di Vibo ieri si sono contati 23 nuovi casi positivi a fronte dei 313 emersi su base regionale con quattro decessi. A Vibo Valentia, informa il dipartimento Tutela della salute della Regione, sono 1.051 i casi attivi (17 ricoverati, 1.034 in isolamento domiciliare) mentre i casi chiusi sono 1.487.