domenica,Giugno 20 2021

Visita del presidente Spirlì alla tomba di Natuzza, il plauso del sindaco

Nell’occasione Giordano lancia l’idea di organizzare un evento benefico in vista della prossima apertura al culto della chiesa voluta dalla serva di Dio

Visita del presidente Spirlì alla tomba di Natuzza, il plauso del sindaco
Il sindaco di Mileto Giordano

Arrivano le reazioni del sindaco di Mileto Salvatore Fortunato Giordano, riguardo alla visita di ieri alla tomba e alla Villa della Gioia di Natuzza Evolo, da parte del vescovo emerito di Ascoli Piceno monsignor Giovanni D’Ercole e del governatore della Calabria, facente funzioni, Nino Spirlì. Appreso del pellegrinaggio a Paravati, il primo cittadino attraverso Il Vibonese.it ci tiene oggi a «salutare con sentimenti positivi la scelta di entrambi di visitare la Villa della Gioia». Nel contempo, si rivolge al presidente ad interim della Regione preannunciando il prossimo invio di una missiva in cui gli proporrà di fare propria l’idea, «in questo momento di ritorno alla normalità in cui vengono consentite le manifestazioni pubbliche», di organizzare un evento benefico all’interno della Villa della Gioia, «magari con la partecipazione di grandi artisti, così come avvenuto in passato, che permetta di mettere il sigillo sulla prossima consacrazione e apertura al culto della Grande chiesa voluta da Mamma Natuzza».

Il pensiero del sindaco va, chiaramente, alla “Notte degli Angeli. Serenata a Maria”, organizzata nel 2007 all’interno della spianata della Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”, al fine di raccogliere fondi per la realizzazione dell’edificio sacro. Un appuntamento storico, trasmesso in mondovisione da Rai International, organizzato dal promoter di eventi Ruggero Pegna come voto per una grazia ricevuta per intercessione dalla Serva di Dio. A condurre la serata fu Lorenza Bianchetti. All’epoca, a Paravati giunsero artisti del calibro di Katia Ricciarelli, Sergio Cammariere, Avion Travel, Mariella Nava, Nino Frassica, Pippo Franco, Roli Hope Odeka e Oliver Urdaneta.

Il presidente Spirlì è molto devoto di Mamma Natuzza. Non a caso, di recente ha fatto proprio il progetto di circa 20 milioni di euro promosso a suo tempo dal governatore Mario Oliverio, teso a realizzare una mega arteria che colleghi la Fondazione – prima della pandemia meta giornaliera di centinaia di pellegrini provenienti dall’Italia e dall’estero allo svincolo autostradale di Mileto.

LEGGI ANCHE: Monsignor D’Ercole e Spirlì in pellegrinaggio sulla tomba di Natuzza Evolo

Articoli correlati

top