domenica,Novembre 27 2022

‘Ndrangheta nel Vibonese, Dalila Nesci: «Francesco Vangeli solo l’ultima vittima»

Così il sottosegretario per il Sud e la Coesione Territoriale nella Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie

‘Ndrangheta nel Vibonese, Dalila Nesci: «Francesco Vangeli solo l’ultima vittima»
Francesco Vangeli
Dalila Nesci

«Francesco Vangeli aveva 26 anni quando, il 9 ottobre 2018, fu ucciso dalla ‘ndrangheta nei pressi di Mileto. È solo l’ultima vittima della violenza mafiosa, che negli anni ha strappato alla vita oltre 1.006 persone. Oggi (ieri per chi legge, ndr) è la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie. Grazie alla volontà dell’associazione Libera e di don Ciotti si celebra ogni anno il 21 marzo come simbolo di rinascita, di una primavera della giustizia». Così il sottosegretario per il Sud e la Coesione Territoriale Dalila Nesci. Ieri l’evento, che come da tradizione si svolge il 21 marzo, primo giorno di primavera, nel  Vibonese si è tenuto a Gerocarne, piccolo centro delle Preserre ma iniziative collaterali si sono concretizzate in diverse scuole della provincia. «Il ricordo   -aggiunge Dalila Nesci – è il seme della speranza, la memoria genera l’impegno quotidiano contro la criminalità affinché ciascuno di noi si impegni ogni giorno per la legalità, il rispetto e la pacifica convivenza. È il modo migliore per onorare la memoria di tutte le vittime delle mafie e rendere la nostra società sempre più giusta e più libera».

Articoli correlati

top