giovedì,Agosto 18 2022

Contest Etwinning, al Liceo “Berto” di Vibo premiazioni e consegna di attestati

In occasione del concorso per le scuole europee, che promuove l’uso delle tecnologie, fornendo supporto e servizi alle scuole, alcuni allievi sono stati anche premiati come ambasciatori junior per il Parlamento Europeo

Contest Etwinning, al Liceo “Berto” di Vibo premiazioni e consegna di attestati
Foto di gruppo per studenti, docenti e dirigente

Nella sede del liceo scientifico “Berto” di Vibo Valentia ha avuto luogo la cerimonia di premiazione del “The Fake News Meme Contest”, promosso dalla classe IV B indirizzo ordinario e coordinata dai docenti Campanella, Cugliari e Fratini, nell’ambito del progetto ETwinning “Fama Volat”, realizzato in collaborazione con due scuole spagnole, una scuola francese e una italiana. In apertura della manifestazione la dirigente scolastica Caterina Calabrese ha portato i suoi saluti ai docenti ed agli studenti presenti, plaudendo all’iniziativa, all’interno di una collaborazione europea a cui il liceo “Berto” non è nuovo: da anni ormai è riconosciuta quale scuola eTwinning sul territorio calabrese (“eTwinning” è una comunità di scuole europee, che promuove l’uso delle nuove tecnologie e fornisce supporto, strumenti e servizi alle scuole) e si è più volte aggiudicata ambitissimi premi e riconoscimenti. Dopo i saluti di rito da parte della professoressa Campanella, che ha ringraziato la dirigente scolastica per la sua disponibilità ad accogliere idee e proposte progettuali, a presentare il loro lavoro sono stati gli stessi ragazzi coinvolti. In relazione al tema eTwinning dell’anno “Alfabetizzazione mediatica e disinformazione”, gli studenti hanno approfondito le dinamiche di diffusione delle notizie false in Grecia, a Roma e in altri paesi europei, per poi stabilire somiglianze e differenze con il mondo di oggi, in cui la notizia viaggia velocemente soprattutto attraverso il web. [Continua in basso]

Durante le diverse fasi di realizzazione del progetto, hanno lavorato in teams transnazionali per dare vita a prodotti collaborativi come video, giochi, e-book, immagini parlanti e per condividere ciò che hanno scoperto tutti insieme. Nel corso della cerimonia sono stati premiati i vincitori delle tre sezioni del meme contest sulle fake news (Europa, guerra russo-ucraina, donne dell’antichità) e agli allievi della IV B sono stati consegnati gli attestati di Ambasciatori Junior del Parlamento Europeo, per il loro prezioso lavoro di disseminazione nella scuola e sul territorio dell’organizzazione e della struttura del Parlamento Europeo.

La dirigente, dal canto suo, ha voluto inoltre ricordare che sono stati proprio gli ambasciatori, in occasione delle tre giornate del Festival della scienza, ad allestire un padiglione appositamente dedicato alla Festa dell’Europa, che ha riscosso numerosi apprezzamenti. Ed è proprio nell’ottica di una scuola che si apre alla dimensione collaborativa europea che la dirigente, a conclusione dei lavori, ringraziati i docenti e gli studenti per l’impegno profuso nella realizzazione del progetto, ha invitato i presenti a diffondere e a far meglio conoscere le potenzialità di eTwinning.

top