lunedì,Agosto 8 2022

Manca l’acqua, residenti in protesta a Cessaniti: «Situazione insostenibile»

I cittadini di Mantineo esasperati: «Coinvolti anche bambini e persone con gravissime disabilità». Il sindaco Mazzeo: «Chiesto intervento della Protezione civile con autobotti»

Manca l’acqua, residenti in protesta a Cessaniti: «Situazione insostenibile»

Famiglie esasperate per la carenza idrica che sta colpendo da alcuni giorni Cessaniti e le sue frazioni. I rubinetti a secco stanno alimentando i disagi in varie zone del Comune soprattutto a Mantineo. Qui la mancanza d’acqua sta coinvolgendo circa dieci famiglie composte anche da bambini e persone con gravissime disabilità: «Si tratta di un problema – spiega un residente- che si trascina dal 2021. Già un anno fa abbiamo più volte segnalato al Comune ma nulla è cambiato». Occhi puntati sull’utilizzo dell’acqua nelle campagne vicine: «Vanno preservati cittadini e centri abitati. Con questo – aggiunge – non vogliamo dire che i contadini non devono avere acqua ma si tratta di un servizio di cui i residenti non possono fare a meno. Un problema insostenibile già da metà maggio, cosa succederà a luglio e agosto? Come possiamo tutelare i nostri anziani e i nostri bambini?». [Continua in basso]

Mancanza d’acqua, cittadini esasperati

A giudizio della comunità, il tema deve essere adeguatamente affrontato: «Abbiamo anche sollecitato in Comune l’intervento della Protezione civile affinchè ci fornisca acqua quantomeno per i fabbisogni quotidiani. Ad oggi siamo costretti al trasporto dell’acqua con mezzi di fortuna», spiegano. E la carenza d’acqua causa anche altri risvolti: «Mantineo vecchio non ha subito un aumento di popolazione, anzi al contrario. Tanti sono deceduti, altri hanno lasciato il paese. Ci sono emigrati residenti al Nord che hanno già fatto sapere che non torneranno qui per le vacanze. Lamentano di pagare le tasse e non avere servizi, come dar loro torto?». I cittadini chiedono all’amministrazione comunale chiarezza: «Vorremmo incontrare il sindaco affinchè ci dia risposte, perché questa criticità è emersa da un anno a questa parte? Dagli anni Novanta il paese non affrontava situazioni simili. Per ora le segnalazioni sono pacifiche ma se la situazione non si dovesse risolvere non si escludono proteste più eclatanti».

Il sindaco Mazzeo: «Ci stiamo lavorando»

Sulla vicenda il sindaco Francesco Mazzeo ha assicurato impegno: «Il problema è dovuto anche ad una questione orografica del territorio, l’acqua non riesce ad arrivare. Per questo abbiamo chiesto un aumento di portata sia alla Sorical che al Nucleo industriale (Corap). I primi ci hanno risposto che non è possibile, i secondi ci hanno riferito che comunicheranno a breve». Il primo cittadino ha poi evidenziato un altro fattore: «L’uso indiscriminato dell’acqua è uno dei motivi all’origine della carenza, l’irrigazione dei campi – soprattutto nel periodo estivo – va ad alimentare questo fenomeno». I disagi sono evidenti: «Le proteste dei cittadini sono legittime, comprendiamo il disagio. E non solo. Stiamo lavorando per cercare delle soluzioni. Non da ultimo – conclude Mazzeo – abbiamo già inoltrato richiesta alla Protezione civile per interventi con autobotti».

Articoli correlati

top