giovedì,Agosto 18 2022

Auditorium dello Spirito Santo di Vibo, in scena il percussionista Vittorino Naso

Il direttore del conservatorio, che collabora da tempo con diverse orchestre e con i compositori italiani più importanti, si esibirà in concerto per la stagione musicale promossa anche da Ama Calabria

Auditorium dello Spirito Santo di Vibo, in scena il percussionista Vittorino Naso
Vittorino Naso (foto Guido Milli)

Un nuovo concerto della stagione musicale, congiuntamente promossa dal conservatorio di Vibo Valentia e Ama Calabria, si terrà a Vibo Valentia giovedì 16 giugno alle ore 18:00. Questa volta, protagonista dell’appuntamento musicale, sarà il percussionista Vittorino Naso. Titolare della cattedra di Strumenti a Percussione, è attualmente direttore del Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia. Importante anche il programma dedicato a “Ilimaq” for percussion and electronics di John Luther Adams. Si tratta di un brano caratterizzato daintersecazioni sonore tra l’universo percussivo e quello dell’elettronica del compositore statunitense Adams, musicista vincitore nel 2015 di un Grammy Award nella categoria Migliore composizione classica contemporanea (per il brano “Become Ocean”). [Continua in basso]

Nato a Vibo Valentia, si è diplomato con il massimo dei voti in Strumenti a Percussione presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma, sotto la guida di Antonio Striano. Le sue collaborazioni orchestrali includono: orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, orchestra Sinfonica della Rai di Roma, orchestra da Camera Italiana, orchestra del Teatro G. Verdi di Trieste, sotto la direzione, fra gli altri, di: Georges Pretre, Giuseppe Sinopoli, Wolfgang Sawallisch, Krzystof Penderecki, Luciano Berio, Myung-Whun Chung, Riccardo Chailly, Lorin Maazel, Mstislav Rostropovich, Yuri Temirkanov, Jeffrey Tate, Daniele Gatti, Kent Nagano, Salvatore Accardo, Antonio Pappano, Vladimir Ashkenazy, Yutaka Sado, Andrè Previn, Alan Gilbert, etc. Ha suonato in alcune tra le principali sale da concerto internazionali: Musikverein (Vienna), La Scala (Milano), La Fenice (Venezia), The Symphony Hall (Osaka), Tonhalle (Dusseldorf), KKL (Lucerna), Alten Oper (Francoforte), Megaron Concert Hall (Atene), Philarmonie (Essen), The Anvil (Basingstoke), Tokyo Opera City Concert Hall (Tokyo), Bruknerhause (Linz), Kolner Philarmonie (Colonia), Barbican Center (Londra), Auditorio Nacional de Musica (Madrid), Kyoto Concert Hall (Kyoto), Palatului (Bucarest), Festspielhaus (Baden-Baden), Aichi Prefectural Art Theatre (Nagoya), Fukui Harmony Hall (Fukui), L’ Auditori (Barcellona), Theatre de Bobigny (Parigi), Palais Des Beaux Arts (Brussels), Philarmonie (Lussemburgo), Sala Delle Colonne (Mosca), Bunka Kaikan (Tokyo), National Centre for the Performing Arts (Pechino), etc. Ha partecipato a numerosi Festival internazionali: “Kontraste”(Linz), “Festival Roma Europa”, “Festival Internacional Cervantino”(Messico), “Corpi del Suono”, “Progetto Musica 95”, “Nuovi Spazi Musicali”, “Suoni e Visioni”, “Magna Grecia Festival”, “Festival Internazionale di Musica del ‘900” (Roma), “Festival di Pasqua 2000”, “Progetto Pollini” (Roma), “Festival Enescu” (Bucarest), Berg Festival (Roma), “MusikTriennale” (Colonia), “Settimane Musicali Senesi”, “Meraner Musikwoken”, etc. Nel jazz ha suonato, tra gli altri, con Maurizio Giammarco, Gabriele Mirabassi, Stefano Sabatini, Ares Tavolazzi, Mario Raia, Michel Audisso, Larry Smith, etc. Collabora e ha collaborato abitualmente con alcuni fra i più importanti compositori italiani di musiche per film, televisione e teatro: Franco Piersanti, Nicola Piovani, Ennio Morricone, Germano Mazzocchetti, etc. Tra le molte colonne sonore per cinema e televisione nelle quali ha suonato, si possono ricordare: “La Vita è Bella”, di Roberto Benigni (musiche di Nicola Piovani); “Così Ridevano”, di Gianni Amelio (musiche di Franco Piersanti); “Lamerica”, di G. Amelio (musiche di F.Piersanti); “Uomo d’Acqua Dolce”, di Antonio Albanese (musiche di N.Piovani); “La Fame e la Sete”, di A. Albanese (musiche di N.Piovani); “Jane Eyre”, di Franco Zeffirelli (musiche di Alessio Vlad); “Storia di una Capinera” di F.Zeffirelli (A. Vlad) e tante altre ancora.

Articoli correlati

top