sabato,Luglio 2 2022

Vibo Marina, ripartono i collegamenti in aliscafo con le isole Eolie

Ad aprire la nuova stagione sarà il mezzo “Ammarì”, che può trasportare fino a 250 passeggeri. Previste corse per due giorni a settimana e una navetta dal porto alla stazione ferroviaria

Vibo Marina, ripartono i collegamenti in aliscafo con le isole Eolie
L'aliscafo Ammarì

Giovedì 23 giugno, alle ore 12.30, puntuale come il sorgere del sole, arriverà nel porto di Vibo Marina il primo aliscafo del servizio di linea per la stagione 2022 con corse previste il giovedì e la domenica. Ad aprire la nuova stagione di collegamenti sarà il moderno aliscafo “Ammarì”, dotato di tutti i comfort e che è stato destinato proprio all’arcipelago eoliano. Costruito a Trapani nei cantieri di Ustica Lines, può trasportare fino a 250 passeggeri.
Partirà da Milazzo alle ore 8.00, toccando tutte le isole dell’arcipelago, per ultima Stromboli alle ore 11.15 e, dopo circa un’ora, arriverà allo scalo portuale di Vibo Marina. Quindi ripartenza alle ore 16, fermata a Stromboli alle 17,15 per proseguire la corsa verso tutte le isole con arrivo a Milazzo alle ore 20. La biglietteria di Vibo Marina della compagnia Liberty Lines si trova sul corso Michele Bianchi presso la yogurteria “Il Delfino”. [Continua in basso]

È prevista navetta-bus dalla banchina gen. Malta (Molo Rosso) fino al centro di Vibo Marina che poi proseguirà fino alla stazione ferroviaria di Vibo Marina ove, nei giorni feriali, è previsto un treno ogni ora con destinazione Lamezia Terme consentendo di raggiungere lo scalo aeroportuale. In tal modo, partendo da Stromboli, sarà possibile, in sole due ore, arrivare all’aeroporto, evidenziando l’importanza, per la Calabria, dell’asse strategico porto-aeroporto.

Il porto di Vibo Marina viene scelto, da alcuni anni, come imbarco privilegiato per le Eolie, principalmente dai viaggiatori provenienti da Puglia e Basilicata, motivo per cui sarebbe opportuna una campagna di promozione per intercettare tale importante traffico offrendo pacchetti turistici di pernottamento e cena finalizzati a incentivare la sosta nella cittadina portuale vibonese.
Due compagnie (Comerci e Salvadori) assicureranno, inoltre, le minicrociere con moderne motonavi. Previsti, per la stagione appena avviata, arrivi e partenze anche in giorni differenziati.
Si calcola che, tra Vibo e Tropea, siano circa 100.000, tra andata e ritorno, i passeggeri che utilizzano gli scali vibonesi per raggiungere le Sette Sorelle (45%in andata e 55% arrivi in Calabria). Dati da valutare per promuovere, ancora di più, Vibo e la Calabria.

Articoli correlati

top