sabato,Marzo 2 2024

Le “prodezze” del Comune di Vibo nella frazione Longobardi: auto contro il blocco in cemento

Il "benvenuto" trovato da un turista giunto da Milano per le vacanze. Pochi giorni fa l’allarme di Ilaria Cosentino (Azione) sulle pessime condizioni delle strade e le situazioni di pericolo

Le “prodezze” del Comune di Vibo nella frazione Longobardi: auto contro il blocco in cemento
L'auto finita contro il blocco di cemento
L’auto finita contro il blocco vista da dietro

Un blocco di cemento sistemato dopo una curva al bordo della carreggiata da parte del Comune di Vibo Valentia o dalla ditta che ha eseguito gli ultimi interventi sulla strada di accesso a Longobardi. Sta di fatto che si tratta di un enorme “masso” tanto ingombrante che alla fine un’auto è andata a sbatterci contro. Michele Sbaglia, un turista giunto da Milano con la sua nuova auto per trascorrere un breve periodo di vacanza, è infatti finito con la parte anteriore destra proprio contro il blocco in cemento, terminando lì la sua corsa. L’automobilista, dopo lo spavento e la rabbia, è intenzionato a chiamare ai danni il Comune di Vibo che gli ha dato in questo modo il “benvenuto” così come a quanti si trovano a passare dal bivio di Longobardi. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della polizia municipale (nell’auto sono scoppiato anche gli airbag) che hanno provveduto a verbalizzare l’accaduto e ad assumere i dovuti provvedimenti in quanto risulta fin troppo evidente che quel blocco di cemento è di intralcio al passaggio delle auto. Ancora stamattina il blocco in cemento è sempre lì a fare “bella” mostra di sé. La strada di accesso alla frazione, e che conduce pure a Vibo Marina, è stata riaperta al traffico solo di recente, ma sistemata alla meno peggio con il cemento al posto dell’asfalto nel punto in cui il manto stradale è franato più volte, mentre il “masso” è stato lasciato sul posto, invadendo parte della carreggiata e costituendo un vero e proprio pericolo per gli automobilisti. [Continua in basso]  

Pochi giorni fa l’allarme sulle pessime condizioni delle strade

Pochi giorni fa era stata Ilaria Cosentino, componente del direttivo cittadino del partito di Azione, a denunciare lo stato di oggettivo degrado in cui versano le strade di Longobardi.  Ecco cosa aveva scritto l’interessata: «L’amministrazione comunale si è caratterizzata per l’assoluta disattenzione nei riguardi delle frazioni, nonostante le promesse della campagna elettorale. In particolare Longobardi e le sue strade principali versano in uno stato di oggettivo degrado, per come il repertorio di fotografie attuali dimostrano. È un vero peccato perché, come noto, Longobardi rappresenta l’anticamera della zona costiera e rappresenta un paese “esposto al passaggio” dei turisti che transitano sulla Costa degli Dei. Eppure basterebbe davvero poco per mantenere  il dovuto decoro attraverso la pulizia delle strade, la loro manutenzione, il verde pubblico, l’installazione di normalissimi guard rail ai bordi delle carreggiate».   

Articoli correlati

top