martedì,Maggio 28 2024

Avis provinciale, approvato il bilancio di previsione: tante le iniziative per il 2023

Nell'ultima assemblea molti i temi affrontati: dalla problematica dei mancati rimborsi dall'Asp a una possibile collaborazione con Assoutenti. Premiata la sede di Rombiolo per i primi 10 anni di attività

Avis provinciale, approvato il bilancio di previsione: tante le iniziative per il 2023

Si è svolto nei giorni scorsi, nella sede di viale della Pace a Vibo Valentia, il consiglio dell’Avis provinciale con contestuale consultata dei presidenti. Tanti gli argomenti trattati e le problematiche affrontate. L’approvazione del bilancio di previsione l’argomento principale: circa 250mila euro con cui – è scritto in una nota -, grazie all’abnegazione e al senso di responsabilità della dirigenza e dei volontari, si realizzeranno tante iniziative nel 2023. All’assemblea hanno partecipato il presidente della commissione sanitaria regionale, Michele Comito, che ha dato disponibilità a un’audizione con Avis Calabria, per discutere di nuovi adempimenti sul sistema sangue, e il presidente del consiglio comunale di Vibo, e assiduo donatore, Rino Putrino, il quale ha posto l’accento sull’importanza della promozione della donazione. Sono intervenuti il presidente della comunale di Vibo, Gaetano Mazzarella, che ha proposto la collaborazione con “Assoutenti” Calabria, per condividere volontari e agevolazioni, e il vice presidente regionale Nicodemo Napoli, che ha invitato a evitare conflittualità. [Continua in basso]

Il punto della situazione è toccato alla presidente provinciale, Caterina Forelli, che «ha rilevato le problematiche della mancata attuazione della convenzione con l’Asp (da un anno non arrivano rimborsi per le sacche fornite e le attrezzature sanitarie necessarie), e dell’individuazione di interlocutori per risolverla. Si attende una svolta a breve». E ha inoltre rimarcato le tante iniziative positive, come l’”Albero della solidarietà”: un albero di Natale che la provinciale ha fornito alle comunali aderenti e che, con la fattiva collaborazione di tali sedi, viene addobbato con lavoretti e messaggi dei bambini e ragazzi delle scuole, premiati con gadget Avis. «L’obiettivo – ha spiegato – è adempiere alla “mission” dell’associazione: diffondere tra i più piccini, nelle comunità, negli oratori, nelle scuole e ovunque sia necessario, il messaggio e la cultura del dono e della solidarietà; senza se e senza ma». Ad avvalorare la causa durante i lavori la Forelli ha consegnato due targhe: al dottor Michele Putrino, per “l’alacre attivismo nell’associazionismo e in Avis”; al presidente Franco Staropoli, per i 10 anni dell’Avis di Rombiolo. «Traguardi importanti che, solo grazie al grande e disinteressato impegno dei volontari, è possibile raggiungere. Nonostante le numerose difficoltà».

LEGGI ANCHE: Vibo, la denuncia dell’Avis provinciale: «Da oltre 9 mesi niente rimborsi dall’Asp»

Serra San Bruno, l’Avis comunale compie i suoi primi 20 anni e premia i donatori

Articoli correlati

top