mercoledì,Aprile 24 2024

Serra San Bruno, bando per la concessione delle casette in legno a Santa Maria del Bosco

Sono disponibili otto strutture, destinate all'esposizione e alla vendita di prodotti artigianali legati alla tradizione locale e non

Serra San Bruno, bando per la concessione delle casette in legno a Santa Maria del Bosco
Santa Maria del Bosco a Serra

A Serra San Bruno ci si prepara alla bella stagione e all’arrivo, come di consueto, di migliaia di fedeli e turisti che fanno tappa a Santa Maria del Bosco. Tra alberi secolari e i luoghi dove San Bruno visse i suoi ultimi dieci anni e morì, spazio anche per la valorizzazione dell’artigianato e delle attività produttive locali. A tale scopo anche quest’anno il Comune di Serra San Bruno ha emesso un bando per la concessione d’uso delle casette di legno ubicate all’interno “dell’angolo delle tradizioni e dell’artigianato” di Santa Maria del Bosco. In particolare, sono disponibili otto strutture delle undici presenti: il Comune offre una concessione di due anni, rinnovabile per una sola volta per altri due anni facendo richiesta almeno sei mesi prima della scadenza. [Continua in basso]

Il canone biennale da corrispondere (anticipatamente) ammonta a 1.500 euro. Nel bando è precisato che le casette in legno possono essere destinate esclusivamente all’esposizione e vendita di prodotti artigianali legati alla tradizione serrese e non, alla vendita di prodotti commerciali e alle attività legate ad enti pubblici e aziende. È vietata la somministrazione di alimenti e bevande nonché la produzione e la vendita sul posto di prodotti alimentari. Per ogni soggetto è prevista l’assegnazione di una sola casetta comunale. Le domande dovranno essere presentate entro il 5 maggio; tra i documenti da allegare si chiede anche la certificazione antimafia. Per procedere alla concessione d’uso sarà stilata una graduatoria: saranno privilegiati gli artigiani e le attività o associazioni con sede a Serra San Bruno.

LEGGI ANCHE: La deposizione di Cristo dalla Croce, a Serra San Bruno si rinnova l’antico rito della Schiovazziuoni

Turismo inclusivo e accessibile a Serra San Bruno con il trekking lungo il sentiero Frassati

Articoli correlati

top