giovedì,Aprile 18 2024

Cammino dei vulcani, comune vibonese inserito nel percorso dal Vesuvio all’Etna

Un circuito di circa 700 chilometri che tocca quattro regioni e tre parchi, attraversando la Via Romana e la Strada regia delle Calabrie

Cammino dei vulcani, comune vibonese inserito nel percorso dal Vesuvio all’Etna
Immagine repertorio da pexels (foto di Andrea Piacquadio)

Un cammino lungo 700 chilometri, che tocca quattro regioni e ha come punto di partenza ed arrivo rispettivamente il Vesuvio e l’Etna. È il “Cammino dei vulcani“, organizzato dall’associazione culturale “Repubblica nomade” e da “Archeoclub”. I camminatori sono già partiti dal Napoletano a metà maggio, l’arrivo nel Catanese è previsto il 21 giugno. Giorno 10 è prevista una tappa a Maierato, il Comune infatti è stato inserito nel circuito e inoltre patrocina l’iniziativa insieme ad una serie di altri enti – non solo Comuni, ma anche le quattro Regioni coinvolte (Campania, Basilicata, Calabria e Silicia) e tre Parchi (del Vesuvio, del Pollino e dell’Etna). Il cammino del Vulcani si svolge attraversando prevalentemente tratti di due antiche vie: la Strada regia delle Calabrie, seguendo la ricostruzione storico-cartografica dell’itinerario postale tra fine Settecento e inizio Ottocento; e la Via Romana “ab Rhegio ad Capuam”, nota anche come Via Popilia o Via Annia. È possibile partecipare al cammino per intero o per piccoli tratti, come singoli o come associazioni, scolaresche e gruppi.

LEGGI ANCHE: I boschi della Lacina e la storia degli scalpellini serresi: natura e storia nel nuovo percorso trekking

Oltre l’autismo, a Zambrone arrivano i percorsi trekking “Passeggiando nel blu”: «Puntiamo all’inclusività»

Articoli correlati

top