sabato,Luglio 13 2024

Prevenzione dall’Aids, parte da Tropea la campagna estiva dell’Avis provinciale

Ulteriori appuntamenti sono previsti in altre cinque sedi: Arena, Filadelfia, Pizzo, Rombiolo e Vazzano

Prevenzione dall’Aids, parte da Tropea la campagna estiva dell’Avis provinciale

Partirà sabato 22 luglio, dalle 17:30 alle 20:30, al parcheggio di Santa Maria dell’isola a Tropea, la campagna estiva di prevenzione contro l’Aids, promossa da Avis provinciale, diretta da Caterina Forelli con la collaborazione della comunale cittadina presieduta da Vincenzo Ferrara. Ulteriori appuntamenti sono previsti in altre cinque sedi comunali (Arena, Filadelfia, Pizzo, Rombiolo e Vazzano). «Perché più si informa e più si hanno cittadini consapevoli. Per una malattia su cui pare si siano spenti i riflettori, nonostante l’incisività sia in aumento (soprattutto tra giovani e 50/60 enni). Ma l’Avis punta a salvare le vite. E lo fa sia direttamente, raccogliendo sangue, sia indirettamente “coccolando” i propri donatori e assicurandosi che abbiano una buona salute (in primis per loro e poi per coloro che dovranno ricevere il sangue donato, che deve essere “immacolato”)». «In particolare, durante l’iniziativa saranno forniti ragguagli dettagliati per potersi tutelare e poi distribuiti opuscoli informativi e un preservativo (anch’esso passato di “moda”) a tutti coloro che “sacrificheranno” cinque minuti di spiaggia per avvicinarsi all’autoemoteca. Rimanendo fedele alla propria “mission”, l’associazione donerà anche un cerotto con un cuore impresso, simbolo della campagna regionale “Solo lo strappo… fa male”: a ulteriore testimonianza che donare non costa nulla e non provoca dolore, se non il leggero fastidio alla rimozione del cerotto dopo il salasso. Un fastidio ricompensato con una lauta colazione e con l’impareggiabile soddisfazione di aver contribuito a salvare una vita: non possiamo pensare lo facciano gli altri, perché un giorno gli altri che hanno bisogno potremmo essere noi. Sabato, pertanto, chiunque dovesse trovarsi a Tropea non abbia timore e si avvicini all’autoemoteca. Preserviamoci contro l’Aids e rendiamo attuale con Avis lo slogan tanto in voga anni fa: “Se lo conosci lo eviti; se lo conosci non ti uccide”. Non uccidiamoci e aiutiamo chi ha bisogno. Ce ne sarà “anonimamente” grato. E noi saremo altrettanto “anonimamente” soddisfatti: e sani», conclude la nota dell’Avis provinciale Vibo Valentia.

LEGGI ANCHE: Emergenza sangue, l’Avis organizza una raccolta straordinaria a Vibo Marina

Avis Mileto, successo per la festa del donatore: si punta a superare le 600 sacche – Foto

Pizzo, la dieta mediterranea al centro dell’incontro al Nautico con l’Avis

top