sabato,Aprile 20 2024

Decesso nella scuola di San Costantino, il dolore della dirigente scolastica e del sindaco – Video

Il tredicenne si è accasciato al suolo durante l'ora di educazione fisica. Domani i funerali

Decesso nella scuola di San Costantino, il dolore della dirigente scolastica e del sindaco – Video

Si svolgeranno domani pomeriggio, sabato 23 dicembre nella chiesa Madre di San Costantino Calabro, i funerali di Domenico Mazzeo. Una rosa bianca simbolo di purezza e di innocenza è stata adagiata nel piazzale della scuola media di San Costantino Calabro, nel punto esatto in cui ieri mattina, poco dopo mezzogiorno, Domenico Mazzeo si è accasciato. La tragedia si è consumata davanti agli occhi attoniti dei compagni di classe e dell’insegnante di motoria del 13enne che frequentava la terza media. «Era l’ultima mezz’ora di scuola – racconta oggi la dirigente scolastica ancora sotto choc per l’accaduto -, l’insegnante ha accompagnato i ragazzi nel cortile. Suddivisi in tre gruppi si lanciavano la palla. Domenico aveva già tirato e stava osservando i suoi compagni di classe quando all’improvviso si è accasciato al suolo.
In un primo momento i compagni pensavano si trattasse di uno scherzo, ma poi hanno capito la gravità della situazione. Domenico non respirava. La sua insegnante e un collaboratore scolastico hanno praticato il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca ma ogni tentativo è risultato vano. Anche i sanitari del 118, hanno tentato di rianimarlo, ma il cuore di Domenico non ha più ripreso a battere.  Luisa Vitale anche questa mattina ha incontrato i genitori del giovane. «È stato straziante», ripete. Conosceva bene Domenico, «Li conosco tutti i miei bimbi», dice con voce rotta dal pianto. «Siamo una comunità piccola ma molto coesa. E oggi tutti noi proviamo un dolore profondo, immenso. Un dolore devastante» . La scuola oggi è rimasta chiusa su disposizione del sindaco Nicola Derito che ha annullato tutti gli eventi di Natale. Troppo grande il dolore che ha colpito la comunità del Vibonese. Sulla tragedia la Procura di Vibo Valentia ha aperto un’inchiesta. Oggi l’autopsia che dovrà confermare la causa del decesso. Un infarto fulminante la probabile causa. «Qui ci conosciamo tutti. Conosco i suoi genitori, i suoi nonni.  Sono sconvolto… non ci sono parole per descrivere una tragedia del genere», racconta il primo cittadino: «Ho ancora davanti agli occhi l’immagine del ragazzino sulla barella, ormai privo di vita». La tragedia di Domenico ha scosso tutta la Calabria, lasciando sgomenta l’intera comunità del piccolo centro vibonese.

LEGGI ANCHE: Tragedia nella media di San Costantino, alunno perde la vita nell’ora di educazione fisica

Tragedia a scuola a San Costantino: la Procura di Vibo apre un’inchiesta sulla morte del tredicenne

Articoli correlati

top