martedì,Giugno 18 2024

La ‘nduja sale in cattedra: a Spilinga apre i battenti l’Accademia di cucina mediterranea

L'inaugurazione sabato alle ore 18. Nata per volontà dell'amministrazione comunale, ha sede in un antico palazzo nobiliare e punta ad attrarre appassionati ed esperti nel settore da tutto il mondo

La ‘nduja sale in cattedra: a Spilinga apre i battenti l’Accademia di cucina mediterranea

Una nuova realtà territoriale che promette di diventare un’attrazione turistica nel campo dell’enogastronomia. Si tratta dell’Accademia Internazionale della Cucina Mediterranea, che verrà inaugurata a Spilinga sabato a partire dalle ore 18. Un progetto ambizioso che nasce nella patria della ‘nduja, conosciuta ormai in tutto il mondo. Un progetto che l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Enzo Marasco, come da programma, ha voluto sin dall’inizio perseguire. Un’opera che era rimasta incompleta dopo la prima fase che aveva visto i lavori concludersi nel 2015, con la ristrutturazione di un antico immobile nobiliare in muratura ordinaria ricostruito in stile barocco dopo il terremoto del 1783, donato al Comune di Spilinga dalla famiglia dello storico farmacista La Torre.

Un’idea progettuale partita d’allora sindaco Franco Barbalace, oggi in veste di vicesindaco e delegato alla prosecuzione, basata sulla creazione di una vera e propria scuola per la diffusione della cucina mediterranea ed indirizzata a lanciare un circuito di sviluppo territoriale per un comune che fa leva proprio sui prodotti tipici della dieta mediterranea.

L’amministrazione comunale sta, già da tempo, lavorando per creare una fitta rete di rapporti internazionali, come dalla stessa programmazione con la quale era stata concepita l’idea progettuale, di quello che potrebbe essere il punto d’attrazione dei grandi professionisti della gastronomia internazionale, in cerca di approfondimenti sui sapori mediterranei, delle scuole alberghiere anche straniere per gli stage formativi, di turisti e appassionati.

I corsi saranno gestiti dai professionisti del settore che hanno come obiettivo la condivisione di un vero e proprio stile di vita gastronomico mediterraneo, unendo ai concetti gourmet basilari, linee guida ed esperienze pratiche. Una vera e propria full immersion alla scoperta del territorio, arricchita inoltre da visite guidate a tema e attività laboratoriali. Verranno, inoltre, trattati alcuni elementi fondamentali, quali l’organizzazione della cucina e nuove tecnologie, ma anche gli aspetti salutistici della dieta mediterranea, nutrizione, management e servizio, oltre ad aspetti culturali, psicologici e relazionali legati alla professione.

«Un progetto a cui crediamo tanto – sottolineano il sindaco Enzo Marasco ed il vicesindaco Barbalace a nome di tutta l’amministrazione – per il forte impatto turistico-occupazionale che potrebbe avere sul nostro piccolo comune. Siamo convinti che Spilinga abbia tutte le caratteristiche per essere inserita a pieno titolo nei circuiti turistici, dall’aspetto geografico, essendo accanto a Capo Vaticano e Tropea, a quelle prettamente specifiche quali i percorsi enogastronomici e naturalistici. In questa direzione ci toccherà lavorare molto, ma siamo convinti di avere una squadra dalle forti potenzialità, che può farci raggiungere tanti traguardi. Molti, infatti, sono i progetti in cantiere che via via presenteremo». La serata di presentazione di sabato 25 maggio, quindi, prevederà, alcuni momenti di show coocking presentati da prestigiosi chef ospiti, degustazioni, intermezzi musicali con ospite Francesca Surace in arte Demetra.

LEGGI ANCHE: Nasce la Pro loco di Spilinga, i promotori: «Puntiamo a vivacizzare il paese»

Articoli correlati

top