domenica,Settembre 26 2021

Rinascita Scott, il M55 in Commissione antimafia: si autorizzino le riprese

I parlamentari pentastallati auspicano che la decisione sia rivista dal nuovo collegio giudicante del maxiprocesso che si celebra nella nuova aula bunker

Rinascita Scott, il M55 in Commissione antimafia: si autorizzino le riprese
Il procuratore Nicola Gratteri e il presidente della Commissione antimafia Nicola Morra ieri al processo Rinascita Scott

«Ieri, durante i lavori della Commissione antimafia, abbiamo formalmente appreso da Fnsi-Usigrai che le riprese audio-video del processo Rinascita-Scott, che ha preso il via ieri nella nuova aula bunker di Lamezia Terme, non sono state autorizzate. Riteniamo doveroso che ogni fase di questo maxiprocesso debba essere documentata e ci auguriamo che, al rinnovo del collegio giudicante, si acconsenta a questa legittima richiesta, fermo restando il rispetto delle norme anti-Covid». 

E’ quanto affermato, in una nota, dai portavoce del Movimento 5 Stelle in Commissione antimafia. La nota, che viene diramata dalla parlamentare Dalila Nesci, segue l’intervento del presidente calabrese dell’Unione dei cronisti italiani Michele Albanese, giornalista calabrese sotto scorta, presente all’udienza inaugurale del maxiprocesso in rappresentanza della Federazione nazionale della stampa e del Sindacato dei giornalisti della Calabria del quale il gruppo Unci “Franco Cipriani”, composto dai cronisti specializzati in cronaca nera e giudiziaria, fa parte.

Articoli correlati

top