Escursionisti pugliesi guidati da Kalabria Trekking sui sentieri del Parco delle Serre

Dalla spiritualità di Serra San Bruno alla natura selvaggia della Valle dello Stilaro: week end alla scoperta dei tesori naturalistici del territorio per 40 ospiti accolti dall’associazione napitina 

Dalla spiritualità di Serra San Bruno alla natura selvaggia della Valle dello Stilaro: week end alla scoperta dei tesori naturalistici del territorio per 40 ospiti accolti dall’associazione napitina 

Informazione pubblicitaria
Foto di gruppo alla Ferdinandea
Informazione pubblicitaria

E’ stato un weekend intenso all’insegna della riscoperta e della valorizzazione del territorio del Parco Naturale Regionale delle Serre, quello appena trascorso, per gli appassionati del camminare lento e del turismo sostenibile, sui passi di San Bruno da Colonia. A fare da “Cicerone”, i trekker dell’associazione napitina Kalabria Trekking che hanno accolto i 40 ospiti di Puglia Trekking già da sabato scorso, accompagnandoli in visita per un tratto del Sentiero Frassati, nonché nel piccolo gioiello che è il Museo della Certosa di Serra San Bruno, la porta attraverso la quale il mondo e i monaci si incontrano in un modo che non snatura la vita ritirata dei primi e arricchisce l’esperienza umana e spirituale di chi lo visita. 

Informazione pubblicitaria

Domenica, invece, i trekker delle due associazioni, guidati dagli accompagnatori volontari di Kalabria Trekking e accompagnati dalle sapienti spiegazioni di Emanuele Valenti di Stilaro Trekking, hanno fatto una bellissima escursione che dalle Ferriere di Ferdinandea, attraversando panorami suggestivi tra pareti di roccia, gole profonde e una fitta vegetazione mediterranea, li ha portati nella Valle dello Stilaro fino all’imponente Cascata del Marmarico a Bivongi che con un salto di 114 metri di altezza è la più alta dell’Appennino meridionale e nel 2011 ha ottenuto il riconoscimento di “Meraviglia italiana”. «Un vero e proprio spettacolo della natura che è custodito gelosamente tra le nostre scoscese ed incontaminate montagne» riferiscono Enzo Vesci e Nicola Manduca, accompagnatori volontari di  Kalabria Trekking che si dicono orgogliosi di questa iniziativa e delle tante altre messe già in cantiere dall’ Associazione. 

Ha espresso grande soddisfazione anche Domenico Sodaro, commissario straordinario del Parco Naturale Regionale delle Serre, che proprio un anno fa, con Lorenzo Boseggia e Nino Calafati, presidente e vicepresidente di Kalabria Trekking, ha stipulato un protocollo d’intesa che ha come punto cardine quello di promuovere in sinergia, la cultura del turismo sostenibile, la tutela dell’habitat e delle specie presenti oltre che la diffusione e l’ampliamento della conoscenza degli itinerari inseriti in questo grande polmone verde che si estende tra lo Ionio e il Tirreno, per una fruizione a basso impatto ambientale. 

Per Lorenzo Boseggia, «la manifestazione rientra in quel ventaglio di attività volte a valorizzare i paesaggi compresi nel Parco delle Serre, come il ben più ampio progetto già avviato del Cammino Coast to Coast che permetterà a chiunque e in qualsiasi momento, attraverso sentieri e strade secondarie di giungere dallo Ionio al Tirreno riscoprendo una memoria storica legata a un territorio di grandi ricchezze ambientali e umane, oltre alle particolari condizioni geomorfologiche che ben si prestano a valorizzare la forte identità dei luoghi, la biodiversità e le memorie, presenti e custodite nell’area protetta». 

Ospitalità particolarmente apprezzata dagli escursionisti pugliesi, pronti a ricambiare la cortesia. «Vi aspettiamo in Puglia, a Crispiano (Ta), per ricambiare l’ospitalità, il prossimo 20 maggio in occasione delle Filippiadi, un percorso di 42 km attraverso il Bosco delle Pianelle», ha detto non a caso Antonio Cardone, Presidente di Puglia Trekking.

LEGGI ANCHE:

In cammino tra i due mari, Kalabria Trekking traccia il sentiero escursionistico Soverato-Pizzo

“Kalabria coast to coast”, bilancio positivo per la quinta edizione (VIDEO)

Lago Angitola, Kalabria Trekking traccia il “Sentiero degli aironi”

“Coast to Coast”, il trekking alla scoperta della Calabria

Escursionismo, firmato il protocollo d’intesa tra Parco delle Serre e Kalabria Trekking