mercoledì,Agosto 10 2022

Al via da San Costantino il campionato regionale di mountain bike

L’organizzazione della prima tappa del circuito Csain è stata affidata al gruppo “Bicinsieme, Paesaggi in movimento” guidato da Raffaele Mancuso. Domenica 13 marzo in arrivo atleti da tutta la Calabria.

Al via da San Costantino il campionato regionale di mountain bike

Si svolgerà a San Costantino Calabro, domenica 13 marzo 2016, la prima fase dei campionati regionali di mountain bike indetti dallo Csain. Anche quest’anno l’organizzazione è affidata al gruppo “Bicinsieme paesaggi in movimento San Costantino Calabro” guidato da Raffaele Mancuso.

«Ancora un appuntamento di grande rilievo – si legge nella presentazione dell’importante evento sportivo – per gli appassionati di mountain bike che si ritroveranno sul percorso già testato nella scorsa edizione e sapientemente preparato dagli organizzatori, i quali hanno inoltre regalato a tutti i partecipanti una calorosa accoglienza. Impegno che viene premiato dalla dirigenza dello Csain, che ha visto nel gruppo di San Costantino Calabro, un sodalizio unito capace di organizzare bene questi eventi sportivi e che al di là dell’aspetto agonistico, mette in campo tutte le forze per regalare a tutti i partecipanti, provenienti da tutta la Calabria, un’accoglienza degna di nota».

Un impegno, quello dello staff di Raffaele Mancuso, che già in altre occasioni ha dato dimostrazione di saper fare bene. «Non va certo dimenticato – aggiungono gli organizzatori – che alla buona riuscita della manifestazione contribuiscono in maniera fattiva gli sponsor che anche quest’anno hanno rinnovato la fiducia al gruppo Bicinsieme, offrendo a tutti i partecipanti i propri prodotti. Una buona occasione per le aziende del nostro territorio che attraverso lo sport fanno conoscere le loro eccellenze».

Pieno sostegno anche dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicola Derito, il quale si dice «entusiasta per l’ennesima conferma di quanto San Costantino Calabro, attraverso le associazioni, confermi la sua vocazione sportiva e nel contempo dia prova di grande accoglienza».

Articoli correlati

top