martedì,Giugno 18 2024

La calabrese Virelli al timone del Giro d’Italia Women, il plauso dello Sporting Club

Le parole del patron Mimmo Bulzomì e del suo entourage: «Sta portando con sé i sorrisi, i colori, le capacità e le competenze della nostra regione»

La calabrese Virelli al timone del Giro d’Italia Women, il plauso dello Sporting Club

«La sua recente nomina a project manager del Giro d’Italia Women è un fatto che inorgoglisce e rende onore a tutta la Calabria. In questo primo periodo ha già dimostrato di saper svolgere nel migliore dei modi questo importante ruolo, portando con sé i sorrisi, i colori, le capacità e le competenze di questa regione. A lei facciamo i complimenti e le rinnoviamo i migliori auguri di un buon lavoro e l’abbraccio sincero e appassionato di chi la stima e ama come lei il mondo del ciclismo». Queste le parole con cui il patron ed ex presidente regionale della Federazione ciclistica italiana, Mimmo Bulzomì, e lo Sporting Club di Mileto da lui guidato, commentano l’incarico assegnato quest’anno alla catanzarese Giusy Virelli, di varare e organizzare l’edizione 2024 della corsa rosa femminile. È lei che, nel concreto, ha scelto l’intero tracciato della competizione agonistica, a partire dalla tappa iniziale a cronometro fino ai tre appuntamenti conclusivi che metteranno a dura prova le scalatrici. La sua promozione a project manager è giunta dopo anni di dura gavetta in Rcs Sport e di proficuo lavoro al fianco del direttore del Giro d’Italia e suo mentore, Mauro Vegni. Laureata in Economia all’università Bocconi di Milano, la Virelli ha iniziato la sua carriera lavorando a Radio24 e a IlSole 24 ore. Successivamente, nel 2009, l’approdo a Rcs Sport, dove ancora oggi continua a dare il suo valido contributo a favore del mondo del ciclismo, grazie alle sue indiscusse capacità e competenze in marketing e management. In ultimo affrontando la dura sfida assegnatagli dal direttore Vegni, di varare e rilanciare una rassegna prestigiosa come il Giro d’Italia Women, in programma dal 7 al 14 luglio, con partenza da Brescia e arrivo a L’Aquila.

LEGGI ANCHE: Serra San Bruno, consegnati i lavori per l’adeguamento del Centro sportivo               

top