Pubblicita'

Carattere

Il primo cittadino di Briatico assicura che la ditta nel pomeriggio ha provveduto a rigenerare due delle pompe guaste e sta pulendo l’intera zona

Cronaca

Sono state riparate le due pompe guaste che avevano causato la fuoriuscita di liquami in località Punta Scrugli di Briatico. Entrambe bruciate, la terza pompa in funzione da sola non riusciva più a rendere il servizio di sollevamento ottimale e da qui la fuoriuscita dei liquami fognari con tutti gli spiacevoli inconvenienti del caso. “Nel pomeriggio la ditta – informa il sindaco di Briatico, Andrea Niglia – ha provveduto ad aspirare i liquami e a sanificare a livello igienico l’intera zona. Le due pompe non funzionanti sono state rigenerate, ma ne abbiamo ordinato subito due nuove. Purtroppo si tratta di pompe il cui modello risale a dieci anni fa e pertanto l’unica fabbrica che le fornisce si trova in Australia. Abbiamo comunque provveduto ad ordinarle e fra venti giorni arriveranno, sono già state spedite. Quelle vecchie sono state in ogni caso riparate e rigenerate. L’allarme igienico sanitario è pertanto rientrato”. Non poche erano state le lamentele ed i disagi da parte di residenti e turisti per la situazione di Punta Scrugli. Un disservizio sul quale il sindaco Andrea Niglia assicura che l’amministrazione comunale vi ha posto rimedio. Chi vivrà, vedrà.

Briatico: sversamento di liquami a Punta Scrugli

Seguici su Facebook