Pubblicita'

Carattere

Incontro fra il vescovo, la commissione della Conferenza episcopale calabra e il consiglio direttivo della Fondazione di Paravati

Cronaca

Interlocutorio. Questo l’aggettivo forse utile a definire l’incontro tra il vescovo Luigi Renzo, la commissione nominata ad hoc dalla Conferenza episcopale calabra e il consiglio direttivo della Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” di Paravati, programmato al fine di redimere la questione delle mancate riforme dello statuto richieste dal presule della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea in vista della consacrazione della “Grande chiesa”.

Una parola che, in un contesto di estrema fibrillazione e di grande attesa come quello attuale, può essere letta in chiave negativa e non tranquillizza affatto il nutrito popolo di figli spirituali della mistica Natuzza Evolo, morta nel giorno di Ognissanti del 2009. A quanto si apprende, dall’incontro non sarebbe emerso nessun passo avanti verso la risoluzione della problematica, sorta in modo dirompente quando l’assemblea dei soci fondatori dell’Ente voluto da “Mamma Natuzza” per la realizzazione della struttura religioso-socio-assistenziale della “Villa della Gioia” ha bocciato con un vero e proprio plebiscito le modifiche dell’Ordinario diocesano.

Nonostante il certosino lavoro di ricucitura del nuovo presidente del direttivo Marcello Colloca, ad oggi permarrebbero tutte le distanze tra le parti, in un contesto di sostanziale posizione di stallo che, al di là degli schieramenti di sportiva memoria, non porta certo giovamento alla causa dell’umile donna di Paravati. Verrebbero dunque deluse le tante aspettative di chi, con l’apporto di una commissione Cec che, comunque, già si era espressa vicina alle posizioni di monsignor Renzo, auspicava una celere risoluzione della diatriba e il conseguente acceleramento del processo di consacrazione della chiesa e dell’avvio della causa di beatificazione della mistica.

A prima vista, si prospettano tempi duri all’ombra della figura di “Mamma Natuzza”. Tuttavia, per saperne di più basterà molto probabilmente attendere domenica prossima, allorquando migliaia di fedeli accorreranno a Paravati per l’anniversario dell’arrivo della statua della Vergine “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” nelle sembianze di una giovinetta, così come appariva in vita alla mistica. In quell’occasione, infatti, a presiedere la celebrazione eucaristica sarà l’arcivescovo metropolita emerito di Cosenza-Bisignano Salvatore Nunnari, insieme ai presuli di Locri-Gerace e San Marco Argentano-Scalea, Francesco Oliva e Leonardo Bonanno, presente oggi alla riunione in qualità di membro della commissione chiamata ad aiutare le parti a ricomporre ecclesiasticamente il cammino della Fondazione.

LEGGI ANCHE:

Scontro Diocesi-Fondazione di Natuzza, momenti decisivi per riforme Statuto chieste dal vescovo

Scontro Diocesi-Fondazione Natuzza, il vescovo autorizza la messa nella Casa per anziani

Fondazione Natuzza Evolo: partito il processo di riforma dello Statuto

Paravati, scontro diocesi-Fondazione Natuzza: ecco chi farà parte della commissione “riconciliatrice”

Paravati: il saluto di commiato di don Sicari alla parrocchia “Santa Maria degli Angeli”

“Scontro” fra vescovo e Fondazione di Natuzza: Sì alla riforma, ma il direttivo si spacca

Anniversario Natuzza: il vescovo Renzo conferma i passi in avanti tra diocesi e fondazione (VIDEO)

Mileto: lettera “confidenziale” di monsignor Luigi Renzo ai cenacoli di Natuzza

Mileto, fiaccolata per il ripristino del decreto di Religione alla Fondazione di Natuzza (VIDEO)

I finanziamenti alla Fondazione di Natuzza e le inchieste dei magistrati

In evidenza

Seguici su Facebook