domenica,Giugno 20 2021

Nicotera Marina, Legambiente e bimbi insieme per pulire la pineta

Coinvolti nell'iniziativa "Puliamo il mondo" promossa dai circoli di Ricadi e La Ginestra i piccoli alunni della scuola primaria "A. Pagano"

Nicotera Marina, Legambiente e bimbi insieme per pulire la pineta

Dopo “Spiagge Pulite” che ha registrato la partecipazione delle scuole secondarie di primo grado di Nicotera, impegnati nella pulizia di una parte di litorale e soprattutto a seguire le attività di educazione ambientale gestite da Legambiente, dalla Capitaneria di Porto e dai Carabinieri Forestali, continuano le iniziative promosse dai circoli di Ricadi e La Ginestra unitamente all’Istituto Comprensivo “A.Pagano” e al Comune di Nicotera. Protagonista questa volta la pineta di Nicotera Marina, con la manifestazione “Puliamo il Mondo”, che ogni anno vede partecipi in tutta Italia migliaia di volontari impegnati a ripulire alcune aree di particolare interesse ambientale. [Continua in basso]

Quello nella pineta è stato un ritorno, dopo alcuni anni di assenza, volto a testimoniare l’importanza del sito dal punto di vista naturalistico e paesaggistico. I bambini della locale scuola primaria hanno testimoniato il loro interesse verso la protezione del territorio partecipando attivamente alla pulizia del sito. Un modo per lanciare un appello ai più grandi, invitandoli a non sporcare e a prendere contezza delle risorse positive di questa terra. Nel rispetto delle norme anti covid, alcune classi della scuola di Nicotera centro e del plesso della Marina, accompagnati dai propri insegnanti, hanno partecipato in presenza, mentre le restanti classi hanno seguito da remoto. Ad accogliere i bambini, oltre ai volontari di Legambiente, c’erano lassessore all’ambiente Marco Vecchio e una rappresentanza della delegazione di spiaggia della Capitaneria di porto di Nicotera, guidata dal primo maresciallo N.P. Leonardo Portogallo. A presentare l’iniziativa sono stati i presidenti dei due circoli e Osvaldo Giofrè, componente della segreteria regionale di Legambiente Calabria.

Il dirigente scolastico Giuseppe Sangeniti, nel portare i saluti, da remoto, si è soffermato sull’importanza della tutela ambientale e sul ruolo educativo svolto dalla scuola mentre l’assessore all’ambiente del Comune di Nicotera, Marco Vecchio, che ha fortemente voluto quest’iniziativa, ha esortato i ragazzi ad improntare le proprie azioni a comportamenti rispettosi dell’ambiente in un’ottica di collaborazione con le istituzioni. Ad approfondire la parte didattica, sono stati Il primo maresciallo, Leonardo Portogallo, il quale, tra l’altro, si è soffermato sul ruolo che svolge la Capitaneria di Porto a difesa del mare e delle coste e Salvatore Nardone del circolo di Ricadi.

Dopo la presentazione dell’iniziativa, i bambini, accompagnati dai propri insegnanti e dai volontari di Legambiente, si sono cimentati nella pulizia della pineta, raccogliendo una notevole quantità di rifiuti plastici. Gli alunni rimasti in classe, hanno continuato le attività da remoto grazie alla collaborazione dei Carabinieri Forestali di Mongiana. Gli educatori di Legambiente, Catia Viscomi e il biologo Giuseppe Laria, hanno avviato le attività di educazione ambientale che sono state, poi, gestite dall’appuntato scelto Luigi Cavallaro. Biodiversità, Inquinamento marino e delle falde acquifere, interferenza delle attività antropiche sull’ambiente e inquinamento da microplastiche con le relative conseguenze sulla flora e fauna, hanno caratterizzato le attività di educazione ambientale. Buone pratiche e piccoli gesti quotidiani a tutela dell’ambiente è stato il messaggio forte che gli educatori hanno voluto trasmettere ai bambini, convinti che le nuove generazioni possano invertire la rotta.
Soddisfazione per l’esito dell’iniziativa è stata espressa dagli organizzatori.

Articoli correlati

top