mercoledì,Luglio 24 2024

Maltempo nel Vibonese, verso una nuova allerta. Il prefetto ai sindaci: «Massima attenzione»

La rappresentante del Governo Roberta Lulli preoccupata per il peggioramento delle condizioni meteo previsto già da domani. L'Unità di crisi attivata nel weekend resta allertata

Maltempo nel Vibonese, verso una nuova allerta. Il prefetto ai sindaci: «Massima attenzione»

Dopo le scorse giornate di allerta che hanno visto forti raffiche di vento e piogge battenti abbattersi sul Vibonese e l’attuale miglioramento delle condizioni meteo, il prefetto di Vibo Valentia, Roberta Lulli, invita i sindaci della provincia a non abbassare la guardia. In particolare, viene richiamata l’attenzione dei primi cittadini poiché, dopo una breve tregua, è attesa una ripresa del maltempo già a partire da domani. [Continua in basso]

Roberta Lulli, prefetto di Vibo Valentia

Lulli ricorda che già nel fine settimana è stata attivata in via preventiva e precauzionale l’Unità di crisi/Centro Coordinamento Soccorsi, la quale rimane «permanentemente allertata e pronta a riunirsi nuovamente nell’immediato, ove fosse necessario». Ora, quel che preoccupa è il peggioramento delle condizioni meteo previsto per i prossimi giorni: «Verosimilmente dal prossimo giovedì 28 e fino (almeno) alla giornata di sabato 30 ottobre – scrive il prefetto -, potrebbe verificarsi una ripresa veemente delle precipitazioni e delle raffiche di vento, con potenziali criticità diffuse che potrebbero nuovamente mettere a dura prova questo territorio provinciale». Lo sguardo di Roberta Lulli è rivolto anche a quanto accaduto in Sicilia, dove il maltempo ha avuto conseguenze tragiche e si sono registrati due morti, mentre sono in corse le ricerche di una persona dispersa.

La Prefettura chiede dunque ai sindaci di essere prudenti e mantenere alta l’attenzione e osservare puntualmente la normativa nazionale e regionale in materia di protezione civile. Primi cittadini e commissari sono invitati a seguire ininterrottamente «l’evoluzione delle condizioni meteo ai fini dell’attivazione di ogni utile e tempestivo intervento sui territori eventualmente interessati da avversità atmosferiche, ivi compresi il monitoraggio constante, la necessaria informazione alla popolazione e la convocazione del Coc (Centro operativo comunale), ove necessario». [Continua in basso]

In chiusura, il prefetto Lulli ricorda che l’Unità di crisi resta allertata fino a cessata emergenza. I sindaci «segnaleranno ogni eventuale criticità anche a questa Prefettura, contattando il “dirigente di turno” per il tramite del Centralino della Prefettura stessa».

LEGGI ANCHE: Maltempo in Calabria, pioggia record nelle Serre vibonesi: i dati Arpacal

Maltempo, danni nel Vibonese: frane e alberi caduti lungo le strade dei comuni montani

Maltempo a Vibo, crolla la strada d’accesso alla frazione San Pietro – Video

Articoli correlati

top