sabato,Giugno 22 2024

Pizzo e ambiente, ok al progetto esecutivo per i lavori al depuratore: ora il bando

Arriva il disco verde da parte del Co,une. Nell’importo dei lavori sono compresi anche gli interventi di riefficientamento delle stazioni di sollevamento esterne alla struttura

Pizzo e ambiente, ok al progetto esecutivo per i lavori al depuratore: ora il bando
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Approvato dall’amministrazione comunale di Pizzoil progetto esecutivo per la realizzazione dei “Lavori di riefficientamento e rifunzionalizzazione dell’impianto di depurazione comunale e delle stazioni di sollevamento esterne ad esso afferenti”. Adesso si attende solo il bando e poi gli interventi dovrebbero vedere la luce. Il disco verde al progetto esecutivo è giunto con determina dirigenziale a firma del responsabile dell’Ufficio tecnico di Palazzo San Giorgio Nico Donato. L’importo dei lavori prevede un quadro economico  complessivo di 500.000,00 euro. La somma è stata finanziata dalla Regione Calabria in forza di una convenzione sottoscritta tra l’ente comunale la Cittadella regionale. Nella sua determina, il responsabile dell’Ufficio tecnico comunale non manca di ricordare che «il Comune di Pizzo è dotato di un impianto di depurazione, ubicato in località Marinella a cui affluiscono i liquami provenienti dal centro abitato tramite una serie di stazioni di sollevamento esterne dislocate lungo il territorio comunale. Con deliberazione della commissione straordinaria ad aprile del 2020 è stato approvato il progetto di fattibilità tecnica-economica dell’intervento per l’importo di 560.607,55 euro. Con successiva delibera sempre della commissione straordinaria è stato poi approvato il progetto definitivo dell’intervento per l’importo di 500.000,00 euro». [Continua in basso]

Ecco come il Comune ha ottenuto i fondi per i lavori al depuratore

Il Comune di Pizzo

In merito all’ottenimento delle risorse finanziarie, Donato fa presente che con decreto regionale del luglio scorso, è stata disposta l’approvazione dello schema di convenzione che disciplina i rapporti da instaurarsi tra la Regione Calabria e i soggetti attuatori degli interventi ammessi a finanziamento con delibera Cipess (Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile). E tra gli interventi ammessi a finanziamento con la suddetta delibera è ricompreso quello del Comune di Pizzo, denominato appunto “Lavori di riefficientamento e rifunzionalizzazione dell’impianto di depurazione comunale e delle stazioni di sollevamento esterne ad esso afferenti”, per l’importo di 500.000,00 euro. Considerata, pertanto, la convenzione regolarmente sottoscritta dalle parti che disciplina il rapporto tra la Regione Calabria e il Comune di Pizzo per la realizzazione dell’intervento in questione, al dirigente comunale non è rimasto altro da afre che licenziare il progetto esecutivo redatto dall’ingegnere Alessandro Mangone e trasmesso all’ente lo scorso 28 novembre.

LEGGI ANCHE: Intervista al sindaco di Pizzo a sei mesi dall’insediamento. Ecco quanto realizzato, i progetti e le criticità

Pizzo, il Comune vuole riqualificare piazze e vicoli del centro storico: ecco dove si interverrà

Pizzo, ordinanza del sindaco per ridurre i consumi di energia: nuove regole pure per fare la doccia

Articoli correlati

top