lunedì,Luglio 15 2024

Pizzo e rischio idrogeologico, il Comune mette in sicurezza il territorio: pronti fondi ministeriali

La giunta di Palazzo San Giorgio approva il progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’intervento e nomina il responsabile unico del procedimento

Pizzo e rischio idrogeologico, il Comune mette in sicurezza il territorio: pronti fondi ministeriali
Una veduta panoramica di Pizzo

L’amministrazione comunale di Pizzo intende mettere in sicurezza il territorio, o parte di esso, dal rischio idrogeologico. In particolare si tratta di interventi che riguardano i fossi. La giunta comunale, presieduta dal sindaco Sergio Pititto, ha infatti approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica dei lavori di “Messa in sicurezza e regimentazione delle acque del fosso Pic”. Responsabile unico del procedimento è stato individuato Nico Donato, attuale responsabile del servizio Lavori pubblici dell’ente. In particolare, nella delibera licenziata dall’esecutivo si fa riferimento alla Legge del 27 dicembre 2019 recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022”. Detta Legge prevede –  si legge nella delibera di giunta – «l’assegnazione agli enti locali per spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio degli enti locali, nonché per investimenti di messa in sicurezza di strade, soggetti a rendicontazione, di contributi nel limite dei 280 milioni di euro per l’anno 2020. Il successivo decreto interministeriale del 10 giugno 2022, con avviso pubblicato in Gazzetta Ufficiale – è scritto sempre nella delibera – prevede che, fino a concorrenza del predetto importo di 280 milioni di euro, ha assegnato il contributo agli enti locali le cui richieste sono riportate nell’apposito allegato». [Continua in basso]

Intervento finanziato per un importo pari a 262,702 euro

Sempre la legge del 27 dicembre 2019 ha previsto, altresì, che «gli enti beneficiari del contributo sono individuati con comunicato del Ministero dell’Interno da pubblicarsi entro il 15 dicembre del 2022 e che gli enti locali beneficiari confermano l’interesse al contributo con comunicazione da inviare entro dieci giorni dalla data di pubblicazione del comunicato». Il suddetto comunicato del Ministero dell’Interno del settembre 2022 ha quindi individuato gli enti locali beneficiari tenuti a confermare l’interesse al contributo. Il decreto, poi, del Ministero dell’Interno del 28 ottobre 2022 di determinazione degli enti locali assegnatari del finanziamento ha previsto per il Comune di Pizzo l’assegnazione di tre interventi di progettazione. E tra gli interventi finanziati risulta, appunto, quello di “Messa in sicurezza e regimentazione delle acque del fosso Pic” per un importo complessivo pari a 262,702,00 euro. Da qui l’urgenza da parte della giunta comunale di Pizzo non solo di nominare il responsabile unico del procedimento ma anche e soprattutto dare il via libera al progetto di fattibilità tecnica ed economica da parte della giunta di Palazzo San Giorgio.

A inizio gennaio l’affidamento dei lavori per il fiume Angitola

Va detto che a inizio gennaio, l’amministrazione di Pizzo ha aggiudicato in via definitiva, all’impresa Viraco Costruzioni Sas di Maiuolo Cosimo & Raffaele, di Vibo Valentia, in avvalimento con la Coica Consorzio Imprese Casertane, con sede a Caserta (con l’offerta di 229.073,73 euro, oltre oneri della sicurezza pari a 5.248,37 euro  al netto del ribasso d’asta pari al 34,530%) i “Lavori di ripristino officiosità idraulica del tratto pre-fociale Fiume Angitola” nel Comune di Pizzo ad esso afferenti redatto dal progettista incaricato, per un importo complessivo di 500.000,00 euro. La spesa è stata finanziata dalla Regione Calabria in forza di una convenzione sottoscritta, a suo tempo, tra Palazzo San Giorgio e la stessa Cittadella regionale. Responsabile unico del procedimento è stato individuato l’architetto Nico Donato. L’aggiudicazione ufficiale dell’appalto dei lavori è avvenuta con determina dirigenziale dei responsabili dello stesso ufficio tecnico e di quello finanziario del Comune di Pizzo, rispettivamente Nico Donato e Maria Lucia Nirta.

LEGGI ANCHE: Pizzo, in arrivo i lavori di riqualificazione al vecchio cimitero: ecco cosa si farà

Lavori al fiume Angitola, altolà del Wwf al progetto del Comune di Pizzo: «Attenzione a fauna e flora»

Pizzo, in arrivo gli interventi al depuratore: il Comune affida i lavori di ammodernamento

Articoli correlati

top