domenica,Febbraio 25 2024

Degrado al parco urbano di Vibo, i residenti: «Incapaci di curare quanto abbiamo di bello»

I cittadini della zona chiedono al Comune interventi: «Si valutino collaborazioni con altri enti per la valorizzazione del polmone verde»

Degrado al parco urbano di Vibo, i residenti: «Incapaci di curare quanto abbiamo di bello»

«Zona Moderata Durant doveva essere il fiore all’occhiello di Vibo Valentia. Invece troppo spesso ci sentiamo abbandonati. Basta guardare le condizioni in cui versa il Parco Urbano, dove il degrado sta deturpando uno dei polmoni verdi della città». È quanto riferiscono alcuni residenti, tra cui Gianluca Vasapollo, che sollecita l’intervento del Comune per la manutenzione del verde ma soprattutto per restituire dignità ai quartieri che gravitano all’ingresso di Vibo città: «Le foto che alleghiamo-afferma Vasapollo in una segnalazione all’amministrazione comunale- sono simili agli scatti realizzati l’estate scorsa da un gruppo di cittadini che frequentano assiduamente quella zona». [Continua in basso]

A distanza di mesi, infatti, non è cambiato nulla: «Sono immagini indegne di un posto che ci invidiano in tanti. L’ennesima dimostrazione che siamo incapaci di curare le cose belle che abbiamo. Eppure la messa in sicurezza dell’area dovrebbe rappresentare una priorità». Il Parco è assiduamente frequentato «sia da bambini sia da adulti che svolgono attività fisica. C’è anche una zona destinata a persone con disabilità ma per accedervi bisognava calpestare terra, che diventa un campo di fango con un po’ di pioggia. Ci sono anche giochi per i più piccoli ma sono lasciati all’incuria e in più occasioni sono stati presi di mira dai vandali. Servirebbe un maggiore controllo della zona. Addirittura qualche tempo fa è stato portato via un tombino. Fortunatamente, il Comune ha provveduto immediatamente per evitare rischi ai passati».

L’auspicio è che i quartieri di via Moderata Durant vengano posti al centro dell’agenda politica per una migliore valorizzazione della località vibonese: «Per il Parco urbano-propone Vasapollo- si potrebbero valutare eventuali collaborazioni con enti di rilievo. Pensiamo al Parco regionale delle Serre. Sappiamo che il Comune ha difficoltà economiche, sarebbe importante avviare interlocuzioni con altre realtà attive sul territorio. Il Parco rappresenta un punto di ritrovo importante ma allo stato c’è molto da fare. I nostri bambine e ragazzi meritano di più».

LEGGI ANCHE: Vibo, il centro storico “deturpato” da abbandoni di rifiuti di ogni genere

Vibo, messa in sicurezza del territorio: iniziati i lavori nella frazione San Pietro

Articoli correlati

top