lunedì,Maggio 20 2024

Ripresi i lavori di messa in sicurezza dell’area ai piedi del costone di Pizzo

Il sindaco Sergio Pititto chiama a raccolta i cittadini per idee e suggerimenti su come valorizzare il lungomare. Appuntamento giovedì 23 marzo alla Tonnara

Ripresi i lavori di messa in sicurezza dell’area ai piedi del costone di Pizzo
La Seggiola di Pizzo
Il sindaco Sergio Pititto

I lavori di messa in sicurezza del lungomare tra la Marina e Seggiola a Pizzo sono ripresi da un mese circa. «In questo momento – spiega il responsabile dell’ufficio tecnico comunale Nicola Donato – è in corso la fase preparatoria dei massi frangiflutti che saranno posizionati sulla scogliera. Si tratta di circa 2mila blocchi e al momento ne sono stati realizzati 200. Nel frattempo si procederà alla messa in sicurezza della strada d’accesso alla darsena della Seggiola, conosciuta anche come il borgo dei pescatori. Il costo complessivo dell’opera è di oltre 700 mila euro. I dettagli del progetto saranno illustrati nel corso di un’assemblea pubblica che si svolgerà giovedì 23 marzo alle ore 16 al Museo della Tonnara di Pizzo. [Continua in basso]

Saranno presenti il direttore dei lavori, il  sindaco di Pizzo Sergio Pititto insieme alla giunta. «Abbiamo deciso di coinvolgere la cittadinanza – afferma il primo cittadino – con l’intento di accogliere proposte e suggerimenti per rendere l’area ai piedi del costone di Pizzo ancora più appetibile ai tanti turisti e non solo che ogni anno affollano la nostra cittadina», ribadisce Pititto. «Se le idee pervenute saranno ritenute valide, le inseriremo – conclude – nella variante di progetto che sarà approvata a breve».  

LEGGI ANCHE:La storia della discarica di Pizzo: uno scempio ambientale in attesa di bonifica

Le aree marine protette al centro di “Blu Calabria”, il nuovo format di casa LaC -Video

Articoli correlati

top