VIDEO | Monterosso si mobilita per il ripristino della Ex Ss 110

Cresce il malumore dei cittadini dei centri dell’Angitolano isolati dal cedimento che ha reso necessaria la chiusura dell’importante arteria viaria. Questa mattina un centinaio di manifestanti hanno fatto sentire la propria voce.

Cresce il malumore dei cittadini dei centri dell’Angitolano isolati dal cedimento che ha reso necessaria la chiusura dell’importante arteria viaria. Questa mattina un centinaio di manifestanti hanno fatto sentire la propria voce.

Informazione pubblicitaria
Cittadini di Monterosso in strada

Stufi dei disagi e stufi di rimanere isolati dal resto della provincia, un centinaio di cittadini dei comuni del comprensorio dell’Angitola, di Monterosso Calabro in particolare, hanno deciso questa mattina di manifestare nel luogo della chiusura dell’importante strada provinciale numero 9 (meglio nota come ex Statale 110) che collega le area interne con il bivio Angitola e che è stata chiusa a causa di una voragine che ha fatto sprofondare la sede stradale, isolando di fatto un’ampia porzione di territorio.

La protesta, lanciata dal comitato spontaneo #stradenuove, scoppia alla vigilia della visita del presidente della Regione Mario Oliverio che, per venerdì 15 aprile, ha annunciato la sua presenza sulla ex Ss 110. Nell’occasione dovrebbe annunciare l’inizio dei lavori di ripristino dell’asse viario attraverso una decretazione d’urgenza da parte del Dipartimento di Protezione civile.