giovedì,Luglio 25 2024

Atti osceni sul bus vicino Pizzo, la ferma e dura condanna della Fit-Cisl

Il sindacato di categoria chiede di «mettere in campo tutti gli accorgimenti possibili per arginare tali episodi»

Atti osceni sul bus vicino Pizzo, la ferma e dura condanna della Fit-Cisl

«L’aggressione avvenuta ai danni di una passeggera e di un autista nostro associato su un bus di linea delle Ferrovie della Calabria, rappresenta un episodio gravissimo». Lo afferma la Fit-Cisl Presidio di Vibo Valentia, esprimendo «sostegno, solidarietà e vicinanza ad entrambi. Bisogna da subito mettere in campo tutti gli accorgimenti possibili per arginare tali episodi e rendere sicuro il lavoro. Ormai – aggiungono dalla sede del sindacato di categoria – questi episodi di violenza e di aggressione sono non più sporadici ma quotidiani ovunque. È necessario da una parte riconsiderare anche il sistema di sicurezza a bordo degli autobus, adottando anche misure straordinarie per dare certezza agli autisti e ai cittadini viaggiatori. È indispensabile salvaguardare i lavoratori e l’utenza, perché non è possibile andare a lavorare con la paura che non si possa tornare a casa dai propri familiari».

LEGGI ANCHE: Atti osceni sul bus davanti ad una ragazza nei pressi di Pizzo, scatta la denuncia

Articoli correlati

top