domenica,Maggio 19 2024

Provincia Vibo: ecco il numero di sindaci e consiglieri aventi diritto al voto per l’elezione del presidente

È stato il segretario generale dell’ente Domenico Arena a stabilire il corpo elettorale. Un solo Comune del Vibonese è stato escluso dall’appuntamento del prossimo 29 gennaio

Provincia Vibo: ecco il numero di sindaci e consiglieri aventi diritto al voto per l’elezione del presidente
La sede della Provincia di Vibo Valentia

Sono complessivamente 585 gli elettori – divisi tra sindaci e consiglieri in carica nei Comuni del Vibonese – aventi diritto di voto per l’elezione del nuovo presidente della Provincia di Vibo Valentia fissata per domenica 29 gennaio 2023. Il corpo elettorale è stato determinato dal segretario generale di Palazzo ex Enel, Domenico Arena, sulla base delle attestazioni pervenute negli uffici provinciali da parte dei Comuni del Vibonese alla data del 26 dicembre 2022 (35esimo giorno antecedente la votazione). È stato, altresì stabilito che, sulla base del numero complessivo degli aventi diritto al voto, il numero minimo delle sottoscrizioni per la presentazione della candidatura alla carica di presidente della Provincia deve essere non inferiore a 88 sottoscrizioni (pari al 15% degli aventi diritto al voto). Le candidature alla carica di presidente vanno presentate all’ufficio elettorale della Provincia dalle ore 8 alle ore 20 del prossimo 8 gennaio 2023 (il ventunesimo giorno antecedente il giorno delle elezioni) e dalle ore 8 alle ore 12 del giorno 9 gennaio 2023 (il ventesimo giorno antecedente la votazione).
L’attuale presidente della Provincia è Salvatore Solano, proclamato il 31 ottobre del 2018. Il consiglio provinciale è stato rinnovato per l’ultima volta con le elezioni di secondo livello il 18 dicembre del 2021. Il segretario ha, quindi, dato atto che gli aventi diritto al voto sono suddivisi nelle rispettive fasce demografiche di appartenenza come riportate in basso. [Continua in basso]

Ecco come si è arrivati alla formazione del corpo elettorale

Per via della cosiddetta “riforma Delrio” che definisce tali elezioni di secondo livello, al voto potranno recarsi solo i sindaci e i consiglieri dei Comuni rientranti nel territorio provinciale. Alla formulazione esatta del corpo elettorale si è arrivati dopo che il segretario generale, quale responsabile dell’Ufficio elettorale, ha chiesto ai segretari comunali dei cinquanta Comuni vibonesi di inviare l’attestazione contenente l’elenco e le generalità del sindaco e di ciascun consigliere in carica, per la formazione delle liste degli aventi diritto al voto. In Provincia sono, pertanto, pervenute 49 attestazioni e, dalle predette comunicazioni, l’Ufficio elettorale ha individuato il numero esatto degli aventi diritto al voto per l’elezione del nuovo presidente che – come detto – si terrà il 29 gennaio prossimo, dalle ore 8 alle ore 20, nel seggio che sarà allestito nella sala consiliare di Palazzo ex Enel.

Soriano escluso dal corpo elettorale

Un solo Comune vibonese è stato escluso dal corpo elettorale: Soriano. Il segretario Arena, infatti, in base alla Legge 18 aprile del 2014 numero 56 della circolare del Ministero dell’Interno – che «stabilisce non possono fare parte del corpo elettorale gli ex amministratori elettivi dei Comuni (sindaci e consiglieri comunali) nei casi in cui il Comune risulti per qualsiasi motivo commissariato» e «non sono elettori neppure gli organi non elettivi, commissari e componenti di commissioni straordinarie» – ha dovuto inevitabilmente escludere dal corpo elettorale il Comune di Soriano che risulta commissariato per infiltrazioni mafiose.

LEGGI ANCHE: Il Corsivo | Elezioni provinciali a Vibo: la mancanza dei numeri costringerà Mangialavori a sgraditi compromessi

LEGGI ANCHE: Vibo, Piano di dimensionamento scolastico 2023/24: la Provincia sospende la programmazione

LEGGI ANCHE: Provinciale per Briatico, Cessaniti e frazioni invasa dai rifiuti e con un manto stradale da dimenticare

Articoli correlati

top