Case popolari a Briatico, è emergenza in località Scola

Gli alloggi versano in condizioni disastrose. Da giorni la situazione si è aggravata a causa di un’improvvisa rottura di una tubatura nelle cantine. Scatta la protesta dei residenti

Gli alloggi versano in condizioni disastrose. Da giorni la situazione si è aggravata a causa di un’improvvisa rottura di una tubatura nelle cantine. Scatta la protesta dei residenti

Informazione pubblicitaria

Sedici le famiglie coinvolte. Non c’è pace per i residenti delle case popolari collocate in località “Scola”. Da giorni le problematiche si sono intensificate a causa di un’improvvisa rottura di una tubatura nelle cantine. L’acqua ha infatti invaso i sotterranei, sommergendo il sottoscala.

Sollecitati ad intervenire i tecnici Aterp che nel pomeriggio di ieri, hanno effettuato un breve sopralluogo ma senza riuscire a superare la questione. Questione che s’aggiunge alle già tante criticità evidenziate dai residenti. Dai cornicioni pericolanti, alla frequente caduta di calcinacci, passando per l’inesistente manutenzione della strada, del verde esistente e dalle palme infestate dal punteruolo rosso. Illustrati, inoltre, i balconi scrostati ed i marciapiedi ridotti ai minimi termini.

Le famiglie lamentano il loro stato di isolamento, il loro sentirsi “affossati” dall’Aterp e dalle istituzioni in genere, a cui, quasi con cadenza giornaliera, si rivolgono per far presente le loro istanze.

«Problematiche non risolte e promesse non mantenute. Interventi mai effettuati che minano alla nostra sicurezza e incolumità» riferiscono i cittadini nel chiedere un confronto con le autorità locali e non.