Terremoto, il Comune di Vibo attiverà un conto corrente

A riferirlo il sindaco Elio Costa informando anche dell’intenzione di istituire dei punti di raccolta di generi alimentari. Circostanza tuttavia stoppata dalla Protezione civile che ha diramato un apposito avviso

A riferirlo il sindaco Elio Costa informando anche dell’intenzione di istituire dei punti di raccolta di generi alimentari. Circostanza tuttavia stoppata dalla Protezione civile che ha diramato un apposito avviso

Informazione pubblicitaria
Amatrice devastata dal sisma

La macchina della solidarietà per le vittime del terremoto non si ferma, neanche a Vibo Valentia. Nella tragedia che ha colpito diverse regioni del centro Italia (Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo) gli italiani hanno dimostrato tanta generosità. 

Anche l’amministrazione comunale di Vibo Valentia ha deciso di rendersi utile. «Abbiamo deciso di istituire alcuni punti di recupero, che stiamo definendo. C’è bisogno di cibo, vestiti, medicinali, che provvederemo ad inviare alle popolazioni in stato di emergenza», aveva detto il primo cittadino Elio Costa questa mattina, in occasione di una conferenza stampa. 

Terremoto, Lo Schiavo: «Dal Comune parta vicinanza alle popolazioni colpite»

La Protezione civile, che sta curando logisticamente le operazioni di distribuzione degli aiuti, ha però momentaneamente stoppato la raccolta, per evitare un surplus di donazioni. Pertanto più avanti i punti di recupero potrebbero tornare utili, ma bisognerà attendere il via libera della stessa Prociv. 

Terremoto, nuova raccolta di generi di prima necessità per le popolazioni colpite

Il Centro di Coordinamento Nazionale dell’emergenza, ha infatti comunicato che per il momento non necessitano ulteriori beni alimentari e generi di prima necessità. Nel ringraziare tutti coloro, enti, associazioni e i tantissimi cittadini che hanno già comunicato l’inizio di attività di raccolta, si comunica che, al momento, l’attività è sospesa. In tal modo si eviterà quanto è accaduto in passato, ovvero che gli aiuti in eccesso vengano utilizzati in modo improprio.

Terremoto, la Pro loco di Vibo avvia la raccolta di abiti e alimenti

Si ricorda che, l’unica iniziativa attiva con la quale si può contribuire è l’sms solidale al numero 45500 attivato dal governo nazionale.

Il numero verde della Protezione Civile della Regione Calabria, 800222211, continua comunque ad essere attivo per l’accoglimento di manifestazioni di disponibilità da parte di associazioni di volontariato e di professionisti che volessero intervenire a supporto delle popolazioni colpite dal terremoto. La protezione civile regionale in tal senso organizza e preallerta i soggetti disponibili e, in base alle necessità del dipartimento nazionale della protezione civile e alle loro capacità specifiche, provvede al loro invio nelle zone d’intervento.

Terremoto, mezzi e uomini dei Vigili del fuoco partiti anche da Vibo

Di contro, potrebbe tornare utile un altro impegno assunto dal primo cittadino Elio Costa: «costituiremo anche un conto corrente per aiutare economicamente le persone coinvolte nel disastro. Siamo vicini alle famiglie e ringraziamo per lo splendido lavoro che volontari e soccorritori stanno eseguendo».

VIDEO | Terremoto nel Centro Italia, la testimonianza di Nanni Naselli