sabato,Maggio 25 2024

‘Ndrangheta: assolto in appello a Reggio l’imprenditore Alfonso Annunziata

Disposta la revoca del sequestro dei beni per il proprietario di negozi a Gioia Tauro e Vibo Valentia

‘Ndrangheta: assolto in appello a Reggio l’imprenditore Alfonso Annunziata
Alfonso Annunziata

La Corte d’appello di Reggio Calabria ha assolto, “per non avere commesso il fatto”, l’imprenditore Alfonso Annunziata, di 80 anni, originario di San Giuseppe Vesuviano (Napoli) ma residente da molti anni a Gioia Tauro, condannato in primo grado a 12 anni di reclusione per associazione mafiosa.
Il collegio giudicante, presieduto da Francesca Di Landro, ha accolto la tesi dei difensori dell’imputato, gli avvocati Armando Veneto e Vincenzo Maiello, secondo i quali Annunziata non é mai stato in rapporti con la criminalità organizzata. La Procura generale aveva chiesto la conferma della sentenza emessa dal Tribunale. I giudici hanno inoltre disposto la revoca del sequestro dei beni mobili ed immobili, per un valore di oltre duecento milioni di euro, che era stato disposto a carico dell’imprenditore nel momento del suo arresto, avvenuto nel 2016. Tra questi, i noti negozi di abbigliamento siti a Gioia Tauro e Vibo Valentia che portano appunto il nome Annunziata. Il processo è scaturito dall’operazione denominata Bucefalo, condotta dalla Guardia di Finanza e coordinata dalla Dda di Reggio Calabria nel maggio 2018, ed aveva portato all’arresto di Annunziata, successivamente scarcerato. Secondo l’accusa l’imprenditore di origini campane, ma stabilitosi a Gioia Tauro sin dalla fine degli anni ’80, sarebbe stato intraneo alla ‘ndrangheta e, in particolare, alla potente cosca Piromalli di Gioia Tauro. Un’accusa che non ha retto al vaglio della Corte d’Appello.

LEGGI ANCHE: ‘Ndrangheta: condannato l’imprenditore Annunziata per collusione con i Piromalli

‘Ndrangheta: il pentito Mantella accusa gli imprenditori Annunziata e Restuccia

‘Ndrangheta: l’imprenditore Alfonso Annunziata torna libero

Duro colpo al patrimonio del gruppo Annunziata, sequestri anche a Vibo

Articoli correlati

top