domenica,Luglio 21 2024

Valentina Crudo tra una settimana a casa 10 mesi dopo l’incidente: Rombiolo si prepara a riabbracciarla

Nel drammatico impatto del 20 agosto 2023 morirono la cognata Antonella Teramo e la nipotina Maya di 3 anni. A perdere la vita anche il conducente dell'altra auto Domenico Politi. La vocalist vibonese è rimasta in coma per mesi. La sorella Alessia: «Tutti ci sono stati molto vicini»

Valentina Crudo tra una settimana a casa 10 mesi dopo l’incidente: Rombiolo si prepara a riabbracciarla
Valentina Crudo e l'auto dopo l'incidente

Quasi un anno fa era rimasta coinvolta in uno spaventoso incidente stradale lungo la superstrada Jonio-Tirreno all’altezza dello svincolo di Melicucco. Ora, per Valentina Crudo, giovane mamma e speaker radiofonica, si apre un nuovo capitolo di vita. Dopo lunghissimi mesi di riabilitazione in un centro clinico specializzato di Crotone, la 30enne farà rientro a casa a Rombiolo, nel Vibonese, il prossimo 12 giugno. Una tappa che segna un graduale ritorno alla normalità. Un ricongiungersi con il paese, la famiglia, gli amici che in questi mesi non hanno mai smesso di fare il tifo per lei. Ma è l’intera Calabria che non ha fatto mai mancare affetto e vicinanza a questa giovane donna travolta da un destino crudele.

Il drammatico incidente

La rinascita per Valentina è un percorso a tappe, a tratti doloroso, tutt’altro che lineare.  C’è un prima e un dopo quel drammatico 20 agosto del 2023. Una domenica di svago in famiglia segnato dal sangue.

L’auto sulla quale viaggiava, di ritorno dal versante Jonico, si scontrò frontalmente con una vettura che sopraggiungeva dalla corsia opposta. Nel tragico impatto persero la vita Antonella Teramo di 37 anni e la figlioletta Maya Campennì di 3 anni, rispettivamente cognata e nipotina di Valentina, nonché il conducente dell’altra auto Domenico Politi, 39 anni di Cittanova. Mentre Domenico e la piccola Fatima Teramo, ovvero il compagno di 32 anni e la figlia di 3 anni di Valentina, rimasero feriti. Questi ultimi, dopo un intenso periodo di cure, tornarono alla vita di tutti i giorni. La rinascita, per Valentina, ha richiesto più tempo. Ad oggi, resta qualche postumo a livello motorio da sistemare ma tutto fa ben sperare per una completa guarigione.

Leggi anche ⬇️

Il ritorno a casa

Valentina Crudo vocalist

Il 12 giugno è atteso dunque il rientro a Rombiolo. Alle 19 verrà celebrata una messa di ringraziamento all’interno della chiesa della Madonna del Rosario alla presenza del vescovo, monsignor Attilio Nostro. Al termine della funzione, Valentina potrà finalmente salutare amici, parenti e conoscenti davanti a un piccolo rinfresco allestito in piazza dai familiari. Ma non sarà una festa. La felicità per chi finalmente fa ritorno a casa è stemperata dal doloroso ricordo di chi non c’è più. L’emozione è tanta, quanto per i parenti che per gli abitanti del paese. Un abbraccio atteso da 10 mesi: «La comunità è stata sempre molto apprensiva per la situazione e contenta per la progressiva ripresa di mia sorella», ci racconta Alessia. Alle parole stanno facendo seguito i fatti: «Sapendo del suo ritorno molte persone si sono messe a disposizione», a testimonianza del forte legame di Valentina con il suo territorio.

Il 12 giugno a Rombiolo si gioirà per Valentina ma si omaggerà anche chi non ce l’ha fatta. Un primo passo per ricominciare a tessere la propria esistenza dopo un periodo buio e di grande sofferenza. Un luogo, la sua casa, da cui ripartire grazie all’amore degli affetti più cari. Valentina e il compagno Domenico, proprio lungo il litorale jonico, tappa della loro gita domenicale, si sarebbero dovuti sposare. Sogno d’amore che ora, con il ritorno alla normalità, potranno finalmente coronare.

LEGGI ANCHE: Incidente sulla Ionio-Tirreno: Valentina Crudo trasferita al Centro del risveglio di Crotone

Valentina e Fatima continuano a lottare per la vita, la Calabria prega per la mamma e la sua bambina

San Calogero: comunità sotto shock piange due vittime e ora prega per i sopravvissuti

Articoli correlati

top