Piantagione di marijuana: passa ai domiciliari 36enne di Nicotera

L’arresto è stato convalidato dal gip del Tribunale di Vibo. Oltre 150 le piante di canapa indiana rinvenute in contrada Vasia

L’arresto è stato convalidato dal gip del Tribunale di Vibo. Oltre 150 le piante di canapa indiana rinvenute in contrada Vasia

Informazione pubblicitaria

Convalidato dal gip del Tribunale di Vibo Valentia, Lorenzo Barracco, l’arresto di Cesare Costa, 36 anni, di Nicotera, portato in carcere giovedì in quanto accusato di detenzione illecita, ai fini di spaccio, e produzione di oltre 150 piante di marijuana scoperte dai carabinieri in contrada Vasia di Nicotera. Dopo la convalida il giudice ha disposto per Cesare Costa gli arresti domiciliari. L’ufficio di Procura aveva chiesto la custodia in carcere. Cesare Costa, difeso dall’avvocato Francesco Sabatino, era rimasto coinvolto nell’operazione antidroga denominata “Ghost”, scattata nel gennaio 2011 ad opera della Squadra Mobile di Vibo Valentia con il coordinamento dell’allora pm della Dda di Catanzaro, Giampalo Boninsegna.

La piantagione scoperta in contrada Vasia di Nicotera si trovava in mezzo ad una fitta vegetazione.