Chiusura del 501 Hotel, il disappunto della Filcams Cgil per le decisioni della Curatela

Cessato da ieri il rapporto di lavoro per 40 persone assunte nella struttura turistica ed alberghiera “simbolo” di Vibo Valentia

Cessato da ieri il rapporto di lavoro per 40 persone assunte nella struttura turistica ed alberghiera “simbolo” di Vibo Valentia

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Dal sindacato Cgil in merito alle vicende che stanno interessando il 501 Hotel di Vibo Valentia, riceviamo e pubblichiamo:

Informazione pubblicitaria

“La Filcams Cgil Regione Calabria e la Filcams territoriale di Vibo Valentia, esprimono tutto il loro disappunto e la loro preoccupazione in merito alle decisioni della  Curatela fallimentare, che su disposizione del giudice, ha deciso di chiudere lo storico Hotel 501 di Vibo Valentia.

Questa drastica decisione ha comportato la cessazione del rapporto di lavoro per 40 lavoratori con la drammatica conseguenza della perdita del  reddito per i loro nuclei familiari. Un triste epilogo di una vicenda che ebbe inizio nel 2011 quando il  Tribunale ne  ha  dichiarato il fallimento  e la messa all’asta della intera struttura. Purtroppo anche il tentativo di rilancio della struttura messo in atto da un gruppo di professionisti vibonesi  con la Società Italiantrade che si aggiudicò all’asta l’intero complesso non andò a buon fine, stesso risultato negativo si è registrato nonostante l’ingresso della società F94  tanto da arrivare alla decisione adottata ieri dalla Curatela.

A parere della Filcams con  la chiusura del 501 si assesta un altro colpo durissimo al sistema ricettivo e all’intero comparto del  turismo  vibonese, che invece merita e necessita grande attenzione e sostegno da parte delle Istituzioni locali e della stessa Regione Calabria, nonchè di tutte le forze sociali e imprenditoriali  del territorio. Oggi non si scrive solo una pagina negativa di una vicenda giudiziaria, ma si scrive una pagina negativa per quanto riguarda la chiusura di un altro sito produttivo che mette fuori dal mercato del lavoro locale e regionale  40 figure professionali che hanno contribuito con il loro lavoro a rendere l’intera struttura del 501 un punto di eccellenza della ristorazione e dell’accoglienza turistica calabrese e vibonese.

La Filcams sarà sempre vicina a tutti i lavoratori e alle loro famiglie e si impegnerà affinché questa vertenza non cada nel dimenticatoio delle mancate opportunità di sviluppo e di lavoro del nostro territorio”. 

“Sigilli” al 501 Hotel: sui siti di booking camere ancora “prenotabili” a 800 euro

Hotel 501, parla il legale della F94: «Acquistiamo macchina funzionante e ci consegnano un rottame»

“Sigilli” a Vibo al 501 Hotel: la struttura passa nella totale disponibilità della Curatela (VIDEO)

Affitto del 501 Hotel: la Curatela ha chiesto il fallimento della Italiantrade srl

Asta a Vibo Valentia per il 501 Hotel: la “Italiantrade” dichiarata decaduta dall’aggiudicazione

 Il 501 Hotel aggiudicato ad una società di Reggio attiva nel turismo vibonese

Fallimento del 501 Hotel: la Cassazione respinge il ricorso dei Mancini

Asta a Vibo per il 501 hotel: respinto il ricorso della Italiantrade, ecco perchè