‘Ndrangheta: “Luce nei boschi”, resta libero Franco Idà

Cognato del boss Bruno Emanuele, è stato condannato in appello a 12 anni e 6 mesi per associazione mafiosa e traffico di sostanze stupefacenti

Cognato del boss Bruno Emanuele, è stato condannato in appello a 12 anni e 6 mesi per associazione mafiosa e traffico di sostanze stupefacenti

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Resta libero Franco Idà, 51 anni, di Ariola di Gerocarne, cognato del boss Bruno Emanuele. Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha infatti rigettato l’appello della Procura generale finalizzata al ripristino della misura cautelare degli arresti domiciliari venuti meno nel luglio scorso dopo che la Corte d’Appello ha accolto un’istanza di scarcerazione presentata dagli avvocati Giuseppe Di Renzo e Vincenzo Galeota fondata sul decorso del tempo dalla commissione dei reati, l’assenza di esigenze cautelari e la risalenza dei fatti ascritti. Il 21 luglio dello scorso anno Franco Idà è stato condannato in appello alla pena di 12 anni e 6 mesi di reclusione per il reato di associazione mafiosa e traffico di stupefacenti (in continuazione con altra condanna rimediata a Brindisi) al termine del processo nato dall’operazione antimafia denominata “Luce nei boschi”.

Informazione pubblicitaria

Per il Tribunale del Riesame, il periodo di detenzione già scontato da Franco Idà fa venire meno le esigenze cautelari.  

In primo grado, il 21 gennaio 2015, Franco Idà era stato condannato dal Tribunale collegiale di Vibo Valentia alla pena di 12 anni. In attesa del giudizio della Cassazione, Idà resta dunque in stato di libertà. Le sentenze di primo e secondo grado gli riconoscono un ruolo di spicco nella consorteria mafiosa di Ariola, Gerocarne e Sorianello guidata dagli Emanuele.

LEGGI ANCHE:

Processo “Luce nei boschi”, 14 condanne in Appello

‘Ndrangheta: l’autobomba per Ciconte e le dinamiche criminali delle Preserre vibonesi

Nuovo agguato nelle Preserre vibonesi: due fratelli feriti a Sorianello

Agguato nelle Preserre vibonesi: a Sorianello 27enne ferito a colpi di pistola

Omicidio Inzillo a Sorianello, l’inchiesta passa alla Dda (VIDEO)

Omicidio a Sorianello: disoccupato 46enne raggiunto da 4 colpi di fucile (VIDEO)

‘Ndrangheta: i retroscena della faida delle Preserre svelati dal pentito Moscato

‘Ndrangheta: Gerocarne, la faida delle Preserre vibonesi ed il ruolo degli Stambè (VIDEO)

Omicidio nel Vibonese, uomo ucciso a colpi d’arma da fuoco nelle Preserre (NOME-FOTO-VIDEO)

Agguato mortale nelle Preserre, lunedì l’autopsia su Rosario Mazza

Sparatoria nelle Preserre vibonesi, un morto ed un ferito (NOMI, FOTO/VIDEO)