Intimidazione a Zambrone, riunione in Prefettura

Il prefetto Guido Longo ha espresso all’imprenditore Gaetano Macrì la vicinanza delle forze di polizia

Il prefetto Guido Longo ha espresso all’imprenditore Gaetano Macrì la vicinanza delle forze di polizia

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Prefettura di Vibo Valentia, nel corso di una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia, ha proceduto all’audizione di Gaetano Macrì, già presidente di Confindustria, attuale presidente provinciale dell’Ance e titolare di un villaggio turistico “Sciabache” a Zambrone destinatario sabato di un atto intimidatorio con la collocazione davanti al cancello della struttura di una bottiglia con benzina ed un accendino.

Informazione pubblicitaria

Nel corso della riunione, il prefetto Guido Longo ha espresso all’imprenditore la vicinanza dello Stato e delle forze di polizia, disponendo, nel contempo, mirati servizi di vigilanza e di controllo in favore delle attività di impresa gestite da Gaetano Macrì.

LEGGI ANCHE:

Confindustria Vibo dopo l’ennesima minaccia: «Serve nuova energia contro l’assuefazione»

Intimidazioni: benzina e accendino per struttura turistica a Zambrone

Intimidazione allo Sciabache di Zambrone, Macrì: «Le Istituzioni aiutino gli imprenditori onesti» (VIDEO)

Intimidazione a Macrì, solidarietà da Confindustria Reggio Calabria