domenica,Settembre 26 2021

Mandaradoni in lutto per la scomparsa di padre Fausto: «È stato un esempio»

Comunità e Consiglio pastorale ricorderanno il parroco deceduto a Roma con una messa: «Ha vissuto la vita al servizio degli altri»

Mandaradoni in lutto per la scomparsa di padre Fausto: «È stato un esempio»
Padre Fausto Colecchia e la chiesa di Mandaradoni

La comunità di Mandaradoni ricorda padre Fausto Colecchia. Il parroco, per anni alla guida della piccola frazione di Briatico, si è spento a Roma nei giorni scorsi. Aveva 77 anni. La notizia della sua dipartita ha lasciato un vuoto enorme. Domenica alle ore 11.00, nella chiesa San Nicola, verrà celebrata una messa in suffragio.

Mandaradoni ricorda padre Fausto

Padre Fausto è stato un esempio positivo per la sua Mandaradoni. Molisano d’origine, si avvicinò alla Chiesa molto giovane. Studiò a Foligno, poi Roma. Divenuto sacerdote negli anni ’70 fu responsabile delle edizioni Dehoniane e della libreria di Napoli. Con il suo carattere positivo e dinamico entrò presto nel cuore della gente.

«Una vita al servizio degli altri»

Ecco perché l’intero paese e il Consiglio pastorale lo ricordano con grande commozione: «Viveva di generosità, ha speso la sua vita nell’aiutare. Qui a Mandaradoni – dicono i parrocchiani- si è impegnato per la ristrutturazione della Chiesa, e poi del calvario, della via crucis, dell’angolo con padre Pio». Attraverso le più varie iniziative «manifestava il suo attaccamento al paese e anche nella malattia ha continuato a guidare la nostra comunità, senza mai lamentarsi o lasciare trasparire segni di sofferenza».

Proprio dopo aver festeggiato i cinquanta anni di sacerdozio si è spento nella città eterna: «È stato un parroco umile, costantemente al servizio degli altri. Era un uomo di grande cultura e al contempo sapeva consolare con parole semplici che arrivano dritte al cuore. Ci lascia un prezioso bagaglio di valori che conserveremo per sempre».

Articoli correlati

top