mercoledì,Settembre 22 2021

Olimpiadi nazionali della cultura classica, trionfa una studentessa del Liceo Morelli di Vibo

Martina Greco prima classificata nella sezione Cultura latina. L’orgoglio della sua docente e le felicitazioni del sindaco Limardo e dell’assessore Santacaterina

Olimpiadi nazionali della cultura classica, trionfa una studentessa del Liceo Morelli di Vibo
Martina Greco, prima classificata alle Olimpiadi della cultura classica

Il Liceo classico Michele Morelli di Vibo primo classificato alle Olimpiadi nazionali della cultura classica, sezione Cultura latina, con la studentessa Martina Greco, della classe IV C. Questo il commento della sua insegnante Caterina Scolieri: «Una commissione di alto profilo, un’esperienza densa e di spessore, la passione e la cultura di una giovane studentessa che abbraccia la civiltà classica con amore e profondità. Insegnare a Martina che la cultura classica è fuoco da custodire e accompagnarla nella preparazione per le Olimpiadi è stato un dono bellissimo per me. Siamo orgogliosi e fieri di Martina. Ed io felice che la cultura classica sia voce viva che pone domande agli uomini e produce nuovi destini. Viva! E auguri commossi a Martina».

Alle felicitazioni per l’importante risultato si uniscono il sindaco di Vibo Maria Limardo e l’assessore all’Istruzione Rosamaria Santacaterina. «Alla giovane studentessa del Liceo classico Michele Morelli di Vibo Valentia, Martina Greco – è detto in una nota -, vanno le nostre congratulazioni e dell’Amministrazione comunale per aver conquistato il primo posto alle finali delle Olimpiadi nazionali di Lingue classiche, con l’augurio che rappresenti solo il primo di tanti altri futuri riconoscimenti. Oltre che un successo personale, la sua affermazione è un premio alla capacità dell’Istituzione scolastica vibonese di trasmettere saperi e diffondere conoscenza alle giovani generazioni, competendo ed ottenendo riconoscimenti a livello nazionale».

Quindi, si aggiunge: «al Liceo classico, diretto dall’ingegner Raffaele Suppa e al corpo docente, che hanno contribuito alla costruzione del percorso di crescita di questa brillante allieva, il ringraziamento per aver instillato la passione per il mondo classico, non ridotto ad uno schema di apprendimento ma come materia vivente capace di attrarre l’interesse delle giovani generazioni. Questa affermazione – concludono sindaco e assessore – è l’emblema del valore attuale della classicità, dello studio delle lettere e del mondo antico, base di crescita intellettuale e culturale della persona».

Articoli correlati

top